Revocati i domiciliari per l’insegnante accusata di maltrattamenti all’asilo

La conferma dal difensore. Resta la misura interdittiva all’esercizio di attività con bambini. Sabato 19 maggio alle 17 a Gavirate mamme e bambini sfileranno in manifestazione:

La responsabile del nido privato “Imparare è un gioco” di Gavirate, finita in manette e poi agli arresti domiciliari per maltrattamenti, è tornata in libertà.

La revoca del provvedimento è avvenuta qualche settimana fa e la conferma arriva dal difensore della trentaduenne, Antonio Battaglia. La donna era stata arrestata dai carabinieri il 18 aprile scorso dopo le indagini dei militari di Besozzo che avevano raccolto elementi a carico anche di un’altra persona, una cuoca, frutto di riprese con telecamere nascoste all’interno della struttura.

Bambini fatti cadere dalla sedia, strattonati e presi per il collo, oltre alla scena delle ciabatte lanciate verso un piccolo seduto al tavolo al momento della pappa: immagini forti che avevano fatto il giro dei telegiornali e che ancor prima della parziale divulgazione furono la molla che fece scattare le richieste di misure cautelari verso le due donne e la chiusura dell’asilo.

Rimane, a carico della responsabile, la misura interdittiva della durata di un anno, volta ad evitare che l’indagata possa lavorare in strutture che abbiano a che fare coi minori.

E rimane la misura cautelare dell’obbligo di firma per l’altra indagata, la cuoca, che dovrà continuare a presentarsi due volte la settimana dinanzi alla polizia giudiziaria.

Sabato 19 maggio alle 17 a Gavirate in via Maggioni (dove aveva sede il micronido incriminato) è stata organizzata una manifestazione alla quale hanno aderito una ventina di famiglie: ci saranno palloncini e truccabimbi e le mamme chiederanno una legge per dotare di telecamere asili e case di riposo e diranno un generico “No” alla violenza sui più piccoli. Nel corso della manifestazione prenderà la parola anche il sindaco di Gavirate, Silvana Alberio.

di
Pubblicato il 17 maggio 2018
Leggi i commenti

Video

Revocati i domiciliari per l’insegnante accusata di maltrattamenti all’asilo 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore