Una “staffetta generazionale” al Daverio – Casula

Sabato 26 un incontro tra vecchi e nuovi studenti della scuola superiore: per capire insieme dove sta andando il mondo del lavoro

eventi Varese

Il prossimo 26 maggio, nell’Aula Magna dell’ISISS Daverio-Casula in Via Bertolone 13 a Varese, si terrà un particolare incontro tra “studenti”, che non a caso si intitola “La staffetta generazionale”.

Alcuni studenti degli anni sessanta/settanta, infatti incontreranno e si confronteranno con alcuni allievi di oggi e prossimi alla prova di maturità: «Ad essere protagonisti saranno proprio questi ultimi – ha spiegato uno dei “giovani studenti dai capelli bianchi” che si confronteranno con loro, Antonio Martina –  proporranno le loro esperienze scolastiche, di formazione lavoro uniti ai progetti futuri».

Ma per dare una prospettiva ai ragazzi di oggi, quelli di ieri sintetizzeranno alcune esperienze per cercare di far capire quali siano stati gli stimoli, le passioni, il talento che hanno accompagnato le passate generazioni e quelle che riguarderanno le attuali e quelle future: «Un incontro importante, che non solo dà voce ai giovani,  ma li mette a confronto con chi ha già avuto l’esperienza di lavoro» sottolinea l’assessore alle politiche  Francesca Strazzi, che sarà relatore all’incontro.

L’incontro trae spunto anche da due libri editi da Franco Angeli di Milano. Nel primo “7 in condotta”, dieci studenti varesini del Daverio raccontano le loro esperienze scolastiche e professionali.  «Il messaggio del libro vuole essere: non rinunciate a provare, a lottare; noi l’abbiamo fatto in tempi lontani, certamente tra notevoli difficoltà, forse ci siamo riusciti ma al prezzo di inauditi sacrifici, non solo per fortuna o perché erano momenti più facili».

Il secondo è titolato “Lavorare è difficile”: guardare al lavoro oggi vuol dire prima di tutto vedere la trasformazione sociale, economica, politica ed anche personale in corso. Molto di quello che abbiamo fin qui conosciuto, regole, modalità, processi produttivi è scosso dalle fondamenta ed è impietosamente invecchiato, specie in Italia, dove il senso stesso dell’impegno personale, della sfida a far meglio, della moralità imprenditoriale e gestionale parrebbe svanito. A fare le spese di questo momento di transizione sono i trentenni che rischiano di rimanere intrappolati tra una generazione che non riesce ad andare in pensione, ed un’altra che cresce nel digitale con la mente aperta libera da aspettative e pregiudizi ed una predisposizione quasi naturale ad essere agenti di cambiamento. Bisogna fare in fretta nel ripensare la nostra società

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9,00 Agli studenti di ieri, di oggi e di domani
Nicoletta Pizzato Dirigente ISISS Daverio-Casula-Nervi
9,15 – la nostra visione del futuro
Francesca Strazzi Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Varese
9,30 – Nostalgia? No, solo ricordi – breve filmato
9,35 – Noi del Daverio: la resilienza e il lavoro – Cesare Chiericati
9,50 – Noi del Daverio Casula: la nostra esperienza di Scuola e i nostri progetti futuri – Alessandro Benedetto, Roberto Facheris, Sveva Grassia, Margherita Guzzi, Davide Imbrogno, Eraldo Pllumbi, Edoardo Filippo Poma
10,25 – Intervallo
10,45 – Noi del Daverio: La passione – Aldo Ossola
11,00: Il futuro è già oggi: un breve filmato
11,05: Noi del Daverio: Mirella Galli – Vittorio Keuleyan – Antonio Martina, autore del libro “7 in condotta”
11,30: evitare le trappole del pessimismo: Corrado Fois, consulente e saggista, coautore del libro “Lavroare è difficile”

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 17 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore