Storie “bestiali” per tutti i gusti: ultimo appuntamento con gli animali alieni

Venerdì 18 maggio ai Musei Civici di Villa Mirabello sarà ospite Piero Genovesi dell'ISPRA

Rane Serpenti & Friends e Vita Sott\'acqua

Venerdì 18 maggio alle ore 17:30 presso la Sala del Risorgimento dei Musei Civici di Villa Mirabello (Piazza della Motta 4, Varese) si chiude il calendario di conferenze legate alla mostra “Alieni. La conquista dell’Italia da parte di piante e animali introdotti dall’uomo” (www.uninsubria.it/alieni), organizzata dal Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate dell’Università degli Studi dell’Insubria in collaborazione con il Comune di Varese, in esposizione fino all’27 maggio 2018) con il diciassettesimo ed ultimo incontro prima del gran finale a sorpresa di venerdì 25 maggio che promette ulteriori emozioni.

Sarà ospite uno dei maggiori esperti mondiali in tema di biodiversità, ossia Piero (Papik*) Genovesi dell’Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale (ISPRA), che per l’occasione smetterà le vesti dello scienziato-ricercatore per indossare i panni dello scrittore-comunicatore.

Genovesi è infatti co-autore del libro “Per un pugno di ghiande”– presentato in anteprima nei giorni scorsi al Salone del Libro di Torino – e sarà a Varese per la sua prima tappa per approfondire, in modo divertente e appassionante, i temi trattati nell’ambito della mostra “Alieni”. 

In compagnia di “Papik”, il quale presiede anche l’Invasive Species Specialist Groupdell’IUCN (Unione Internazionale della Conservazione della Natura), verrà compiuto un viaggio alla scoperta del comportamento animale e delle manipolazioni all’ambiente e agli ecosistemi che l’uomo ha prodotto nei secoli, con un intervento dal titolo <Animali, specie alloctone e comunicazione: dalle “storie bestiali” agli “alieni”>.

Abitudini e capacità che a noi umani appaiono sorprendenti, bizzarre o disgustose, per gli animali sono normale routine. Incontreremo rane che inghiottono le loro uova per proteggerle, pappagalli che si baciano teneramente e pipistrelli che si orientano e cacciano con gli ultrasuoni. Ascolteremo i grugniti dei merluzzi e le risate delle iene, impareremo che mamma canguro partorisce dopo un mese di gravidanza, mentre un’elefantessa dopo quasi due anni.

All’incontro di venerdì, Genovesi racconterà storie bestiali per tutti i gusti: il rondone che sonnecchia in volo e la giraffa che dorme venti minuti al giorno, la falena che si nutre di lacrime e il proteo che può resistere dieci anni senza cibo, il pesce zebra che rigenera il suo cuore e l’orso nero che guarisce dalle ferite durante il letargo.

Sotto la guida di uno scienziato-comunicatore come Genovesi,  si comprenderà che, belle o brutte, temibili o innocue, tutte le specie animali sono importanti e ognuna ha una funzione precisa negli ecosistemi...a meno che l’uomo non ci metta lo “zampino”, alterando questi equilibri… 

Serata speciale adatta anche ai bambini e ragazzi (e con possibilità di acquistare i libri e/o farseli autografare dall’autore).

Ingresso libero fino a esaurimento posti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore