Da Alessandro Preziosi a Simone Cristicchi: il Teatro delle Arti prepara la nuova stagione

Tanti gli spettacoli in programma per la prossima stagione al Teatro delle Arti con 8 produzioni in doppia serata e due che rientrano nella sezione "parola e mistero"

teatro delle arti

Il sipario si alzerà il 13 novembre, ma la programmazione della 51esima stagione al Teatro delle Arti è in pieno fermento. Sono già tanti i nomi e gli spettacoli nel cartellone dello storico teatro di Gallarate che anche per il 2018/19 porterà a Gallarate produzioni di grande qualità.

«La stagione sarà come sempre con 8 spettacoli in doppia serata -dice Don Alberto- e come sempre ci siamo concentrati nello scegliere grandi compagnie, grandi attori e grandi registi». Vincent Van Gogh con Alessandro Preziosi aprirà la stagione il 13 e 14 novembre, uno spettacolo che partendo dalla vita del grande autore toccherà temi psicologici. Qualche settimana dopo, il 27 e 28 novembre, sul palco salirà Simone Cristicchi per portare Manuale di Volo per uomo che racconta la storia di un quarantenne rimasto bambino. Chiude il 2018 l’11 e 12 dicembre Viktor und Viktoria con Veronica Pivetti, uno spettacolo che racconta la storia di una talentuosa attrice della Germania anni ’30 che per superare le discriminazioni deve fingersi uomo.

La compagnia del Teatro Franco Parenti aprirà il 2019 (8 e 9 gennaio) con After Miss Julie, una storia ambientata in una cucina dell’alta società inglese dove la figlia dei proprietari di casa cerca la trasgressione. Il 22 e 23 gennaio è invece la volta di Cita A Ciegas, un thriller con Gioele Dix ambientato a Buenos Aires mentre il 12 e 13 febbraio torna sul palco una delle prime commedie di Shakespeare, La bisbetica domata. Il 5 e 6 marzo invece con Fuorigioco si torna invece alla notte del 28 giugno 2012, alla semifinale di Italia Germania agli europei, una partita che il protagonista di questa storia ha passato in piedi lungo il cornicione di un palazzo. Chiude il cartellone Il vangelo secondo Lorenzo che ripercorre la storia di Don Milani.

Ci saranno poi altri due spettacoli in programma che rientrano nella sezione “parola e mistero”. Qui andranno in scena -in date ancora da concordare- Giacomo Poretti con Fare un’anima e Magnificat di Alda Merini con Arianna Scommegna e Giulia Bertasi.

Una programmazione che ribadisce l’alta qualità del Teatro delle Arti. «Sappiamo che il teatro sta facendo fatica -dice Don Alberto- ma noi qui non possiamo lamentarci, anche se non sono più i tempi di una volta». Proprio per questo «stiamo pensando a nuove forme di abbonamento, come ad esempio un abbonamento scontato per i più giovani». In ogni caso per tutti le prevendite apriranno a settembre.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore