Il civismo varesino “in gita” alla scoperta dei luoghi caldi della città

La prima delle prossime tappe sarà il castello di Masnago: alla ricerca di un luogo alternativo per la mostra di Guttuso

Il castello di Masnago

Continuano gli appuntamenti  e gli incontri di “Civismo Partecipato” la serie di incontri che Varese 2.0 dedica ai cittadini di Varese “di ogni credo e appartenenza”.

La formazione civica di maggioranza, dopo aver organizzato due “sopralluoghi” a villa Mirabello e a villa Toeplitz, ha infatti comunicato le prossime tappe delle visite nei luoghi “caldi “ della città che sono o saranno oggetto di dibattito cittadino nelle commissioni e in consiglio comunale, per fornire un concreto contributo alla buona, e partecipata, realizzazione del programma di governo della città di Varese.

«Vogliamo toccare e far toccare con mano le diverse problematiche per poter poi essere in grado di esprimere giudizi e voti consapevoli e partecipati – spiega la nota del movimento – Invitiamo i sostenitori, i cittadini varesini a percorrere con noi questo itinerario partecipato nella città».

Il primo incontro della serie sarà al castello di Masnago, il 23 giugno: «Qui prenderemo visione delle aree museali e delle eventuali criticità, e discuteremo e valuteremo la fattibilità di ospitare in questo museo (invece che a villa Mirabello, come ha annunciato l’assessore alla Cultura Cecchi, ndr)  l’annunciata mostra permanente del pittore Guttuso».

Gli incontri, nel corso dell’estate, saranno ancora quattro: dopo il castello di Masnago infatti il “tour” toccherà l’isolino Virginia, dove tra l’altro verrà valutato l’annunciato progetto di riqualificazione, il castello di Belforte, dove si tratterà del progetto di recupero, e a Villa Mylius, dove si valuterà lo stato dell’arte dell’accordo di programma e si vedrà a che punto è “L’Accademia del gusto”.

La conclusione di questo tour sarà a settembre: «A settembre è previsto, in un parco cittadino, probabilmente privato, la prima Festa del Civismo Varesino – continua la nota  – dove, tra le altre iniziative che stiamo elaborando, tireremo le fila delle sei tappe cittadine (Musei Mirabello,Villa Toeplitz,Castello Mantegazza, Isolino Virginia,Castello di Belforte e Villa Mylius) che hanno portato i varesini a “fa balà l’occ”»

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Sabato 23 giugno: Castello di Masnago e Pinacoteca. Ritrovo ore 15 all’ingresso del museo.

“Prenderemo visione delle aree museali e delle eventuali criticità. Discuteremo e valuteremo la fattibilità di ospitare in questo museo l’annunciata mostra permanente del pittore Guttuso”.

Sabato 30 giugno: Isolino Virginia – Ritrovo ore 15 all’imbarcadero di Biandronno.

“Visita all’Isolino – Patrimonio Unesco – confronto sulle sue condizioni e valutazione in loco dell’annunciato progetto di riqualificazione”.

Sabato 7 luglio: Castello di Belforte – Ritrovo ore 15 al Castello.

“Visita all’interno del castello; analisi delle criticità e valutazione del progetto di recupero”.

Sabato 14 luglio: Villa Mylius – Ritrovo ore 15 davanti all’ingresso di Via Fiume.

“Possibile visita ai locali della Villa e nel Parco.Valutazione delle criticità, stato dell’arte dell’accordo di programma per la realizzazione della cosiddetta “Accademia del Gusto “ e studio di fattibilità. Verifica delle condizioni del Parco e dei manufatti presenti”.

 

di
Pubblicato il 14 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore