Esami di terza media per 7747 studenti

Sono in corso le prove dell'esame di licenza del primo ciclo. Il Ministero pubblica la fotografia dello scorso esame: oltre la metà dei ragazzi ottenne voti tra il 6 e il 7

Nuovo ingresso scuola media Vidoletti Varese

Sono di nuovo sui banchi di scuola i 7747 alunni che stanno affrontando gli esami di terza media. Rispetto allo scorso anno, sono quasi 200 in più. Sono impegnati nel nuovo esame, introdotto per la prima volta e che porta alcune novità, a partire dalla Prova Invalsi che si è tenuta nel corso dell’anno e non contribuisce a formare il voto di “licenza”.

In attesa che i quattordicenni completino l’ultimo sforzo per uscire dal primo ciclo, il Ministero ha fornito la fotografia dell’andamento dell’esame dello scorso anno, quando, nella nostra provincia, furono coinvolti 7577 studenti.

AMMESSI

Il primo dato che emerge dall’indagine è che la percentuale delle studentesse e degli studenti del terzo anno ammessi all’esame a livello nazionale si attesta al 98%. Un dato in crescita dello 0,4% rispetto al precedente anno scolastico, il 2015/2016. Resta stabile la percentuale dei promossi all’Esame: pari al 99,8%. A livello regionale, Basilicata e Calabria risultato le Regioni con il più elevato tasso di ammissione all’Esame, 98,7%. Segue il Trentino Alto Adige, 98,5%. I tassi di ammissione più bassi si registrano invece in Sicilia (97,2%) e in Sardegna (96,8%). Nella nostra regione, gli ammessi sono stati il 98,1% di cui il 99,9% promossi.

VOTI

Crescono a livello globale anche i promossi con voto pari o superiore a 8: sono stati il 50,6% nel 2016/2017 contro il 48,8% del 2015/2016. In aumento soprattutto i 10 e 10 e lode (+0,9%). Contemporaneamente, scendono i voti sufficienti: -1,9% per i 6 e i 7. Le studentesse ottengono risultati migliori dei loro colleghi maschi: il 59,3% delle ragazze ha superato l’Esame con una votazione finale superiore al 7. Di queste, il 13,5% ha ottenuto un voto pari a 10 e 10 e lode. Gli studenti si concentrano invece nel 57,6% dei casi nelle fasce di voto tra il 6 e il 7; solo il 7% raggiunge il 10 e di questi solo il 2,6% ottiene la lode.

In controtendenza la provincia di Varese quando fu ammesso il 98,4% degli alunni e licenziato il 99,9%. I voti in uscita furono  il 6 nel 26,6% dei casi, il 7 nel 28,5%, l’8 per il 23,3% dei candidati, il 9 per il 15,1%,  il 10 nel 4,5% degli esaminati e la lode per l’1,9%.

ISCRIZIONE AL SECONDO CICLO

Al termine della scuola secondaria di I grado, il 94,7% sceglie una scuola secondaria di II grado mentre il 5,3% sceglie invece un percorso di istruzione e formazione.

Le statistiche indicano che l’orientamento in uscita è ancora molto legato all’andamento scolastico: l’81% dei licenziati con “nove”, il 90,9% dei “dieci” ed il 94,2% delle “lodi” hanno optato per un indirizzo liceale.

Specularmente, nelle classi di voto più basse, gli studenti si sono orientati soprattutto verso gli Istituti Tecnici: 45 alunni su 100 tra i licenziati con la “sufficienza” e 43 su 100 tra i “sette”.

Più contenuta la scelta di corsi professionali: ha pre ferito questo tipo di percorso il 32,8% degli studenti che all’esame hanno conseguito “se i” ed il 16,3% dei “sette”; i “dieci” e “dieci e lode ” hanno optato per questa alternativa di studio solo nello 0,7% e 0,2% dei casi

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore