In mostra un secolo di pittura a Varese

Una mostra articolata su tre sedi presenta uno spettro ampio di indagine che ripercorre la storia dell’arte in provincia

Arte - Mostre

La Provincia di Varese accoglie una grande mostra articolata su tre sedi e dedicata a un secolo di pittura ambientato sullo sfondo del suo territorio. Nato da un accordo fra comuni, col supporto di Comunità Montana, Associazione Amici del MIDeC, Associazione Menta e Rosmarino, Società Operaia di Caldana e Associazione Wgart, il percorso si suddivide in tre luoghi espositivi istituzionali accanto allo spazio di una galleria storica, scelti per ospitare capitoli diversi di una lunga vicenda che attraversa cent’anni di ricerche estetiche, dal futurismo alle ultime frontiere del contemporaneo. Uno spettro ampio di indagine tocca trentatre autori divisi per stagioni: i maestri di primo Novecento, gli artisti del secondo dopoguerra, gli interpreti dei movimenti più recenti. Curata da Chiara Gatti, con il coordinamento di Alberto Palazzi e Angela Reggiori, oltre a numerosi contributi a catalogo di specialisti di storia locale, la mostra ricostruisce il panorama di una provincia vivace, che ha generato talenti straordinari e anche ospitato, nel tempo, nomi approdati da lontano, attratti dalla bellezza dei luoghi e dalla vitalità di un mondo dell’arte che si agitava fra iniziative pubbliche e private.

La mostra è accompagnata da un catalogo edito da Menta e Rosmarino a cura di Chiara Gatti, con contributi di Maria Grazia Ferraris, Consuelo Farese, Mario Chiodetti, Federica Lucchini e Romano Oldrini.

Elenco degli artisti:
I maestri storici: Oreste Albertini, Domenico De Bernardi, Francesco De Rocchi, Luciano Ferriani, Alfio Paolo Graziani, Aldo Mazza, Giuseppe Montanari, Siro Penagini, Antonio Piatti, Luigi Russolo, Innocente Salvini, Leo Spaventa Filippi, Arturo Tosi.

I maestri del secondo dopoguerra: Enrico Baj, Piero Cicoli, Lucio Fontana, Renato Guttuso, Ottavio Missoni, Gottardo Ortelli, Giancarlo Ossola, Albino Reggiori, Franco Rognoni.

I contemporanei: Aldo Ambrosini, Domenico D’Oora, Vittore Frattini, Luca Lischetti, Alberto Magnani, Silvio Monti, Antonio Pedretti, Raffaele Penna, Antonio Pizzolante, Giancarlo Pozzi, Giorgio Vicentini.

Orario apertura sedi espositive
Museo Civico Floriano Bodini (I maestri del secondo dopoguerra): sabato e domenica ore 10.30/12.30 – 15.00/18.00
Museo Innocente Salvini (I maestri storici): sabato e domenica ore 15.00/17.30
Villa Frascoli Fumagalli (I contemporanei): sabato ore 21.00/23.00, domenica ore 15.00/18.00
Galleria AlMiarte (I maestri storici): da giovedì a domenica ore 10.30/12.30 – 15.00/19.00
Teatro Soms (Street art): sabato ore 15.30 – 17.30

l palpito del colore
Un secolo di pittura a Varese
– Ricordando Niccolò –
A cura di Chiara Gatti, con il coordinamento di Alberto Palazzi e Angela Reggiori
Inaugurazione: domenica 10 giugno 2018 ore 18
Laveno Mombello, Villa Frascoli Fumagalli, Via Labiena 87
L’esposizione continua presso il Museo Floriano Bodini di Gemonio, il Museo Innocente Salvini di Cocquio Trevisago, e la Galleria AlMiarte di Gemonio a partire dalle ore 20 (con visite guidate).
Fino al 10 agosto

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore