Prosegue fino al 16 luglio il concorso di videomaking del Premio Chiara

I concorrenti devono realizzare un breve video originale della durata massima di 5 minuti sulla traccia "Piero Chiara. La provincia specchio del mondo"

Prosegue fino al 16 luglio il concorso di videomaking del Premio Chiara

C’è ancora un bando di concorso dell’edizione 2018 del Premio Chiara che aspetta di essere concluso: è quello dello speciale concorso di videomaking istituito dall’Associazione Amici di Piero Chiara per celebrare il trentennale dall’istituzione del premio letterario (la cui prima edizione si tenne nel 1989).

La partecipazione è gratuita e aperta a videomaker, creativi, esperti digitali, professionisti e non, senza limiti di età, residenti in Italia e Svizzera italiana, i quali possono partecipare singolarmente o in gruppo con un unico video.

I concorrenti devono realizzare un breve video originale della durata massima di 5 minuti sulla traccia “Piero Chiara. La provincia specchio del mondo”: prendere le mosse dalla letteratura del grande scrittore luinese per produrre un cortometraggio che narri, in immagini e parole, quelle “piccole storie” (che per la loro genuinità sono affreschi di vita cosmopoliti, applicabili in ogni parte del mondo) di cui le province sono serbatoio inesauribile

Sono ammesse tutte le tecniche audiovisive, dal semplice filmato all’animazione in tecnica tradizionale, digitale o anche in stop-motion. Non possono essere utilizzate musiche ed immagini coperte da diritti d’autore. I filmati devono essere inviati in formato .mp4 oppure tramite link a video online. Termine ultimo di partecipazione è il 16 luglio 2018.

I filmati saranno valutati da un’apposita giuria, presieduta da Domenico Lucchini direttore del CISA Locarno, e composta da Minnie Ferrara direttore dell’ICMA Busto Arsizio e membro del CDA della Fondazione Film Commission, Gianmarco Gaspari docente di letteratura italiana all’Università dell’Insubria, Giorgio E.S. Ghisolfi regista e docente, Matteo Inzaghi direttore di Rete 55, Bernardino Marinoni giornalista e cultore di Piero Chiara, Antonio Mariotti responsabile della redazione spettacoli del Corriere del Ticino.

Saranno selezionati in modo insindacabile 8 filmati, dai quali poi si sceglieranno il vincitore (cui andrà un premio di 2000 €) e il secondo classificato (premiato con 1000 €). La premiazione si terrà a Varese, durante un evento pubblico in data da destinarsi che includerà la proiezione dei filmati finalisti.

Le produzioni più significative saranno inoltre trasmesse da Rete 55, televisione ufficiale del Premio Chiara.

Tutti i dettagli sulla pagina web dedicata al concorso: http://www.premiochiara.it/bandi-di-concorso/bandi-2018/videocontest-2018/

di
Pubblicato il 20 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore