Rescaldina è “Comune Riciclone”: il premio oggi a Roma

Il Comune dell'Alto Milanese si è distinto per i numeri raggiunti nell’ultimo anno. Soddisfatti sindaco e assessore

Avarie

Il Comune di Rescaldina è stato premiato oggi a Roma ed insignito del titolo di “Comune Riciclone”. Il concorso nazionale edizione 2018, ideato da Legambiente e patrocinato dal Ministero per l’Ambiente, ha premiato i 505 Comuni italiani (su 7.954) che hanno ottenuto i migliori risultati nella raccolta e gestione dei rifiuti.

Il Comune di Rescaldina si è distinto per i numeri raggiunti nell’ultimo anno ed è riuscito a posizionarsi, rispetto ai Comuni aderenti all’iniziativa, al 359° posto in Italia, al 59° posto tra tutti i Comuni della Lombardia, al 26° posto tra i Comuni lombardi tra i 5.000 e i 15.000 abitanti e al 12° posto tra tutti i Comuni della provincia di Milano.

Nel 2010 il Comune di Rescaldina si trovava al 1.336° posto in Italia e ha visto migliorare la propria posizione grazie alle scelte coraggiose dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Michele Cattaneo e dall’assessore ai lavori pubblici e all’igiene urbana Daniel Schiesaro.

«Ammetto di essermi commosso per questo premio – dice l’assessore Daniel Schiesaro – perchè ripaga moralmente per anni di impegni, sacrifici e lavoro per ideare, organizzare e realizzare sul nostro territorio un sistema virtuoso capace di mettere i cittadini nella condizione di diventare protagonisti del ciclo sostenibile dei rifiuti. Siamo stati coraggiosi e non abbiamo mollato nonostante la contrarietà della quasi totalità dell’opposizione consigliare. Ringrazio tutti i cittadini rescaldinesi che hanno raccolto la sfida ecologica e tutti coloro che, insieme a me, non hanno mai smesso di credere che il mondo si possa cambiare a partire da queste piccole grandi imprese».

Soddisfazione condivisa dal sindaco Michele Cattaneo: «Sono contento di essere qui a Roma con il mio Vicesindaco e assessore ai lavori pubblici e igiene urbana Daniel Schiesaro. Lui ci ha guidati in questa impresa ed è andato dritto verso il risultato, credendoci fino in fondo e mettendo la faccia anche di fronte alle critiche pretestuose di alcuni gruppi di opposizione. Se in questi ultimi anni tanti passi avanti sono stati fatti il merito è tutto dei cittadini che ce la mettono tutta nel fare bene la raccolta differenziata e di chi crede davvero che il proprio agire virtuoso possa fare davvero la differenza, comprendendo che il futuro del nostro mondo è direttamente legato alla riduzione, al riciclo e al riuso intelligente dei nostri rifiuti. Infine tengo a ricordare che grazie a questi miglioramenti il nostro Comune ha potuto ridurre la Tassa Rifiuti nel 2018 del 10% rispetto al 2017 e di quasi il 17% rispetto al 2014: una dimostrazione concreta che le azioni virtuose hanno delle conseguenze positive anche dal punto di vista economico».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore