Scrittori si diventa: gli studenti dell’Olga Fiorini pubblicano “Selfie di noi”

Entusiasmante esperienza per gli alunni di terza grafica e comunicazione dell'Acof-Olga Fiorini che hanno realizzato il libro pubblicato dalla casa editrice Gemma Edizioni

Alternanza scuola lavoro

L’Alternanza Scuola-Lavoro serve, funziona e gli istituti Acof-Olga Fiorini ne hanno nuovamente dato una prova tangibile.

Protagonista, in questo caso, la classe terza dell’indirizzo tecnico Grafica e Comunicazione dell’Acof-Olga Fiorini di via Varzi 16 a Busto Arsizio ha incontrato lunedì 4 giugno, nell’ambito del progetto ‘Selfie di noi’, promosso dalla casa editrice laziale Gemma Edizioni a partire da novembre scorso, Gemma Gemmiti.

La collaborazione tra la casa editrice e l’Istituto superiore ‘Olga Fiorini’ ha impegnato i ragazzi di terza Grafica e Comunicazione nello sviluppo di un libro dal titolo ‘Selfie di noi’.

Gli studenti, che nel percorso sono stati seguiti da diversi tutor della casa editrice, si sono in prima battuta occupati di scrivere e raccogliere testi, quindi di correggere le bozze, impaginare il volume, creare una copertina e, infine, di promuovere la vendita del loro libro.

Fondamentale anche il ruolo dei docenti dell’Acof che hanno affiancato gli studenti consentendo loro di tradurre in pratica gli insegnamenti dei primi tre anni di scuola a Busto Arsizio.

L’incontro che ha avuto luogo lunedì 4 giugno nelle aule della sede di via Varzi è servito per dare voce ai ragazzi, alle fatiche, ma anche alle tante soddisfazioni, da loro affrontate in questi mesi. Grande l’emozione dei ragazzi nel passare dalle videolezioni via Skype al contatto diretto con la casa editrice.

Si è trattato di un intenso periodo di lavoro declinato all’interno del percorso formativo scolastico di Alternanza Scuola-Lavoro. All’incontro hanno presenziato alcuni docenti del consiglio di classe, la vice preside, professoressa Giovanna Logozzi e il C.A.E.D. Luigi Iannotta.

“L’esperienza vissuta dalla classe terza Grafica e Comunicazione – sottolinea la professoressa Alessandra Caprioli – consente di ricordare che frequentare un indirizzo tecnico Grafica e Comunicazione non significa solo acquisire una formazione tecnica, ma coinvolge anche altre materie e discipline. In questa specifica esperienza,  oltre agli insegnanti di settore, va infatti ricordato l’apporto dei docenti di Lettere, in una virtuosa sinergia che si è concretizzata in un’esperienza operativa per i ragazzi e in un libro che i bustocchi, ma non solo, potranno presto acquistare”.

Il libro, attualmente in fase di stampa, verrà pubblicato e quindi presentato alla libreria Ubik di Busto Arsizio, una delle vetrine culturali della città bustocca, all’inizio del nuovo anno scolastico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore