Come seguire la serie B in diretta streaming: cosa cambia nella stagione 2018/19?

La stagione 2017/18 della serie cadetta volge al termine seguendo le orme della massima serie, terminata già lo scorso 20 maggio con il trionfo della Juventus Campione d'Italia per il settimo anno consecutivo

vario

La stagione 2017/18 della serie cadetta volge al termine seguendo le orme della massima serie, terminata già lo scorso 20 maggio con il trionfo della Juventus Campione d’Italia per il settimo anno consecutivo. Mentre i neopromossi club dell’Empoli e del Parma, protagonisti di un’annata costellata di successi, festeggiano ancora il ritorno in Serie A, i tifosi delle tante realtà provinciali che prendono parte al secondo livello del calcio italiano hanno dato il via al conto alla rovescia che scandisce le giornate mancanti alla prima del campionato 2018/19.

Il boom del campionato in streaming

Con un numero di formazioni partecipanti ormai stabilmente fisso a 22 ed un prestigio in forte crescita nelle ultime stagioni, non sorprende scoprire che il numero dei tifosi e degli appassionati che seguono le gare della Serie B sia in costante aumento.

La vera notizia non riguarda certo la passione degli italiani per il calcio, anche quello provinciale, ma il modo in cui la fruizione dello spettacolo dei match del sabato sia cambiato negli ultimi anni: sull’onda del boom di tablet, smartphone e connessioni ultrarapide, sempre più italiani seguono le partite della loro squadra del cuore in diretta streaming.

Guardare la serie B in streaming: l’offerta della scorsa stagione

Oggi seguire la serie B in streaming è semplice e alla portata di tutti. Oltre alla sempre più ricca offerta di piattaforme di streaming online che offrono l’accesso alle dirette degli eventi sportivi della serie cadetta e non solo, aumenta anche quella di soluzioni gratuite e, allo stesso tempo, del tutto legali.

Abbonamenti e pay-per-view

Nell’annata appena conclusa, la pay tv Sky ha garantito l’accesso ai match della Serie B in diretta streaming attraverso le piattaforme online Sky Go e Now TV, consentendo l’accesso a quest’ultima con una conveniente formula pay-per-view. Punto di forza dell’offerta è naturalmente la possibilità di seguire solo le partite della propria squadra del cuore oppure i big match della stagione, seguendo le dirette non solo sul monitor del computer, ma anche su quello di smart tv, tablet e smartphone.

Streaming gratuito e legale

Tra le novità più interessanti della scorsa stagione figura il debutto nel settore di SNAI, lo storico bookmaker italiano che ormai da anni gestisce una delle piattaforme per il betting online di maggiore successo nel paese (SNAI.it). Consapevole delle potenzialità offerte dai canali del web, SNAI ha elaborato un’offerta imperdibile offrendo a tutti gli appassionati della serie cadetta la possibilità di seguire in diretta streaming tutti gli incontri della Serie B tramite il sito SNAI all’apposita sezione streaming, gratuita per tutti gli utenti registrati.

Approfittare di questa vantaggiosa possibilità è semplice. In primis, occorre collegarsi a SNAI.it e cliccare sul pulsante “Registrati” in alto a destra nella home del sito. Per completare la creazione di una nuova utenza è sufficiente compilare con i propri dati i vari campi presenti, inserendo anche quelli relativi al proprio documento personale. Da sottolineare che, in accordo con quanto stabilito dalle norme che regolamentano il gioco e prevengono i possibili problemi ad esso connessi, SNAI impone di specificare un tetto massimo di spesa settimanale in questa fase. Al termine del processo di registrazione è anche possibile scegliere tra i vari bonus di benvenuto proposti dal gestore.

Una volta volta completata l’attivazione del conto gioco effettuando un primo deposito, si ha accesso allo streaming live di tutti gli eventi sportivi coperti da SNAI, comprese le gare della Serie B.

Ovviamente, oltre alla possibilità di seguire in diretta streaming il meglio della serie cadetta nazionale, SNAI offre anche modalità di giocata ad hoc, come quelle dal vivo: le scommesse Live permettono di dire la propria sull’esito del match dopo il fischio d’inizio, sulla base di quote costantemente aggiornate tenendo conto dell’andamento della partita.

L’offerta di SNAI presenta il notevole vantaggio di non prevedere alcun abbonamento o costo per la fruizione dei match dal vivo, oltre a quello di potersi collegare comodamente anche tramite smartphone e tablet.

Perché evitare i portali di streaming non autorizzati

Online sono poi presenti piattaforme di streaming che, almeno sulla carta, consentono di seguire gratuitamente, ma purtroppo al di fuori della legalità, le gare della Serie B. Questi portali, spesso oggetto di blocchi da parte della polizia postale, non possono tuttavia garantire una qualità delle immagini paragonabile a quella dei canali ufficiali, oltre a rendere poco gradevole la visione del match a causa dei lenti tempi di caricamento e delle telecronache spesso in lingua straniera. In più, non va sottovalutato il pericolo a cui si espone il proprio computer o dispositivo mobile collegandosi a questi portali, spesso veri e propri coacervi di virus e programmi malevoli.

Il punto sui diritti per la trasmissione della Serie B 2018/19

È ancora presto per sapere se la nuova stagione del campionato italiano di calcio porterà con sé anche nuove possibilità per i tifosi sempre alla ricerca di soluzioni pratiche e convenienti per seguire dal vivo le performance dei loro beniamini: le trattative sono ancora in fase di svolgimento, ma i diritti televisivi per la trasmissione della gare della serie cadetta, appannaggio di Sky nel triennio 2015/18, potrebbero vedere affiancarsi alla nota pay tv e a Mediaset anche l’offerta della spagnola Mediapro. La società iberica, sfruttando le possibilità offerte dallo streaming in alta definizione, ha rivoluzionato la fruizione delle partite della Liga, ottenendo un ottimo riscontro grazie alle convenienti tariffe proposte e, dopo il fallito tentativo di accaparrarsi i diritti della massima serie, il gruppo continua ad essere in ballo per quelli della serie cadetta.

Si tratta insomma di settimane di grande attesa per tifosi e appassionati che si chiedono se e come cambierà la fruizione televisiva del grande calcio italiano. Quel che è certo è che i tempi a disposizione della Lega sono agli sgoccioli: se l’appuntamento con la sessione estiva del calciomercato quest’anno è fissato dal primo luglio fino alle 20:00 del 17 agosto (ultimo termine utile per il deposito dei contratti dei nuovi acquisti), quello con il fischio di inizio della Serie B si colloca solo una settimana più tardi, il 24 agosto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore