Si inaugura la stagione dei tuffi: ecco le spiagge col bagnino

Da sabato 23 i lidi del Verbano in cui è assicurata la presenza di personale di salvamento. Da Sesto a Maccagno, tutte le postazioni

A Caldè, la Sardegna del Varesotto

Arriva con l’estate la voglia di tuffi. Le spiagge dove fare il bagno sul Lago Maggiore sono tante, e presentano spesso valori eccellenti come qualità delle acqua.

Galleria fotografica

A Caldè, la Sardegna del Varesotto 4 di 13

Ma non tutti i lidi hanno il bagnino.

Da oramai diversi anni l’Autorità di Bacino ha disposto in alcune spiagge del Lago Maggiore, quelle più frequentate dai turisti, un servizio di sorveglianza che consente di avere sul posto personale abilitato al salvamento e ad una prima rianimazione.

IL PERSONALE – Bagnini si diventa e ci sono due brevetti che vengono assegnati previo superamento di un corso, come spiega Roberto Carullo, presidente della Società Nazionale Salvamento sezione di Varese. Esiste il brevetto per la piscina che comprende pratica in acqua, teoria medica e abilita all’uso del defibrillatore e dura due mesi e mezzo. Poi c’è quello per diventare bagnini in mare – ed è quello richiesto agli operatori sul Lago – che comprende anche lezioni di voga e arti marinaresche: gli esami si fanno in mare.
«Gli esami sono rigorosi – spiega Carullo – e la gran parte delle persone che formiamo alla fine decide di non fare il bagnino: questo perché molti vogliono seguire le orme dei genitori che hanno acquisito il brevetto in gioventù, altri per essere agevolati nei concorsi elle forze armate, altri ancora per avere crediti formativi. Alla fine, al termine del corso, su 150 bagnini solo una decina continuano nell’attività sul campo».

LE SPIAGGE – Ecco dunque l’elenco delle spiagge del Lago Maggiore che a partire da sabato 23 giugno avranno personale abilitato al salvamento. Il servizio terminerà il 19 agosto. A seconda dei lidi e del periodo, le ore di sorveglianza pomeridiana che partono dalle 13 e vanno fino alle 18, potranno venir anticipate fino alle 11. In molte delle località il servizio inizialmente è solo nei weekend, e via via che la stagione prosegue, in molti dei lidi la presenza del bagnino sarà assicurata anche durante i giorni infrasettimanali. Maggiori info e disponibilità servizio si possono richiedere in loco al personale.

Sesto Calende, Lido di Lisanza, weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Ranco, Spiaggia Caravelle, un bagnino solo nel weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Ispra, Porto e Lungolago: due bagnini, solo nel weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Monvalle, Guree, un bagnino solo nel weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Leggiuno, Arolo, un bagnino, weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Leggiuno, Reno, un bagnino weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Laveno, Cerro, un bagnino weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Castelveccana, Caldè spiaggia pubblica Seconda darsena, un bagnino weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Porto Valtravaglia, Comunale, un bagnino weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Porto Valtravaglia, Montesole, un bagnino, weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Luino, Colmegna, un bagnino, weekend, e tra luglio e agosto anche durante la settimana;
Maccagno, Parco Giona, due bagnini tutti i giorni luglio e agosto.

In tutte le postazioni verranno aumentarti gli orari nei weekend di fine luglio e agosto e in particolare nei giorni vicini a ferragosto.

SICUREZZA SUL LAGO – Oltre ai lidi presidiati dal bagnino, sono presenti anche altre componenti sul Lago Maggiore che hanno a che fare con la sicurezza. Nella sponda piemontese è operativa – ma solitamente a stagione inoltrata – la Guardia Costiera: mezzi militari che dipendono dalla Capitaneria di porto di Genova e che in caso di bisogno intervengono anche nelle spiagge lombarde. Lo stesso vale per la Polizia di Stato (a Verbania) e per la Guardia di Finanza (Cannobio), che hanno mezzi a disposizione sempre lungo la sponda piemontese. Inoltre sono attivi con mezzi nautici i vigili del fuoco di Verbania, e quelli di Novara col distaccamento di Arona.
Nella sponda lombarda vigili del fuoco hanno in dotazione diversi battelli a Luino e una pilotina a Ispra; i carabinieri di Luino hanno a disposizione una modovedetta. La Croce Rossa Italiana con la componente degli Opsa, Operatori di Salvamento in acqua ha a disposizione alcuni gommoni impiegati per i servizi sportivi e le manifestazioni acquatiche.

di andrea.camurani@varesenews.it
Pubblicato il 22 giugno 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

A Caldè, la Sardegna del Varesotto 4 di 13

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore