Smart Jacket: la tecnologia indossabile al servizio dei Vigili del fuoco

La Alfredo Grassi S.p.A. di Lonate Pozzolo porta avanti da rivoluzione dei sistemi intelligenti indossabili, detti anche “Wearable Intelligent Systems”

L’innovazione passa necessariamente per lo sviluppo di tecnologie “smart” spesso in grado di interagire con l’ambiente circostante.

È proprio questo il principio che sta alla base della Smart Jacket realizzata dalla Alfredo Grassi S.p.A., azienda di Lonate Pozzolo attiva dal 1925 che nel tempo ha maturato grande esperienza nella produzione di indumenti protettivi.

«L’applicazione delle nuove tecnologie ai capi di abbigliamento ci ha permesso di sviluppare la Smart Jacket, un prodotto intelligente per i Vigili del fuoco», spiega Daniela Ferroni, responsabile del reparto Ricerca e Sviluppo del gruppo Alfredo Grassi S.p.A.

Attraverso questo sistema innovativo è possibile acquisire e monitorare diversi parametri relazionati al corpo (temperatura corporea, sudore, frequenza cardiaca) nonché l’ambiente circostante (temperatura dell’aria, NOx, CO, metano, idrogeno).

Generico 2018

La Smart Jacket è dotata di una termocamera utile tanto all’operatore quanto alla sala di controllo, di un sistema di segnalazione visivo e sonoro in grado di segnalare un’emergenza, di un dispositivo Bluetooth che monitora la frequenza cardiaca dell’operatore e, da ultimo, di connettività per la gestione e il monitoraggio da remoto.

Insomma, una vera rivoluzione sul fronte della della sicurezza. «Ovviamente questo è solo l’inizio», continua la Ferroni. «Il nostro obiettivo è quello di utilizzare questa tecnologia anche in altri ambiti lavorativi».  Un sintomo di quanto la “Wearable Technology” rappresenti il futuro nel campo dell’hi-tech e, certamente, di come il digitale stia rapidamente cambiando le nostre vite.

di
Pubblicato il 19 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore