“Varese land of wedding” dopo il matrimonio vip tra Filippa e Daniele

Aldilà del gossip e della “bella vita” degli invitati, c’è un'eccellenza che si è vista fin nei minimi particolari, e un importante indotto, nel supermatrimonio alle ville Ponti

Matrimonio Daniele Bossari e Filippa Lagerback: le "altre" foto

E’ la notizia gossip del mese, che ha fatto il giro dei social – instagram su tutti – e ha invaso tutti i programmi televisivi del pomeriggio, per non parlare delle pagine e pagine dedicate dalle riviste popolari ai particolari. Ma per Varese non è stata una notizia di poco conto: il matrimonio di Filippa Lagerback e Daniele Bossari ha dato una ribalta incredibile alle bellezze della città, ha rappresentato un imponente indotto lavorativo e ha messo le basi per un nuova visione della città: che potrebbe rivelarsi “Varese land of wedding”. Insomma, in questa notizia non c’è solo superficialità, selfies e dirette di Pomeriggio 5.

Galleria fotografica

Matrimonio Daniele Bossari e Filippa Lagerback: le "altre" foto 4 di 16

VILLE PONTI “REGINA DELLE VILLE”, SOPRATTUTTO PER I MATRIMONI

Il grande protagonista insieme agli sposi, e a ragione, è stato senza dubbio il complesso delle ville Ponti: la meravigliosa villa Andrea, con il suo parco accogliente e le sue sale dal lusso antico (nelle quali è peraltro possibilissimo, stando ai video, scatenarsi nei balli) ha avuto il suo momento di gloria, con decine di vip invitati che commentavano utilizzando sempre termini come “meravigliosa” o “splendida”.

L’entusiasmo degli ospiti le ha fatto fare il botto sui social – oltre 2000 followers in più solo sul profilo Instagram nel weekend del matrimonio – ma anche nelle prenotazioni della struttura, che sono state una ventina solo nel weekend.

«Siamo orgogliosi che due personaggi dello star system, ma soprattutto due persone che ci hanno dimostrato una profonda e ricca umanità, abbiano scelto le nostre strutture e il nostro parco per fare del giorno più importante della loro vita un momento indimenticabile – ha commentato Fabio Lunghi, presidente della Camera di Commercio varesina che è proprietaria del Centro Congressi Ville Ponti – Quest’evento, dove tutto si è caratterizzato per l’elevatissimo livello, sta indubbiamente contribuendo a valorizzare l’immagine di Varese».

Ed è proprio vero: l’ultimo caso è stato quello di “Che tempo che fa”: in tutta l’ultima puntata della stagione, ieri domenica 3, le ville Ponti e di Varese, con “la scusa” del matrimonio di Filippa e Daniele, sono stato uno spettacolare spot per tutta la città. 

UN INDOTTO PER CENTINAIA DI PERSONE, E PARECCHIE AZIENDE DELLA ZONA

La bellezza che tutta Italia ha visto però ha mosso molto lavoro: se gli invitati erano 250, le persone al lavoro, tra camera di Commercio, addetti al catering, giardinieri, responsabili dell’audio e dei fuochi d’artificio e staff della sicurezza erano altrettanti

Il punto focale del dopo cerimonia, la cena – che si è svolta nelle sale del piano terra di ville Ponti – ha visto il cibo a cura di Lanzarotti, azienda specializzata di Casorate Sempione, sulla cresta dell’onda da oltre 50 anni: è nata infatti nel 1967, e la mise en place super floreale è stata a cura di Fazzini Home, azienda leader di biancheria per la casa made in Italy che ha sede a Cardano al Campo, ed è stata portata dalla giovane azienda di noleggio Rent4Food. che è di Somma Lombardo.

Un matrimonio con 250 invitati da tutta Europa, poi, significa anche parecchie camere d’albergo da utilizzare: un hotel in particolare è finito “sotto la lente” a causa della incessante spola che hanno fatto le loro due navette,l’Hotel Palace.

«In occasione del matrimonio sono state oltre 20 le camere occupate – hanno spiegato – Nella maggior parte dei casi per una sola sera ma per i più lontani si è trattato di qualche giorno in più». Non solo il Palace è stato coinvolto nell’evento: diversi altri alberghi, soprattutto del centro città, hanno ospitato gli invitati: una prima stima parla di circa 100 camere d’albergo occupate. Per non parlare dell’hotel della prima notte di nozze, il romantico Borducan: con video social finale all’alba del giorno dopo, che ritrae la colazione sul “balcone con vista” dello storico locale. Grazie al matrimonio un riflettore acceso, per un giorno, anche sul Sacro Monte.

E SE VARESE DIVENTASSE CITTA’ DI MATRIMONI?

Tra persone al lavoro e indotto fornito dalle celebrità, questa è una possibilità da sfruttare per la città. Anche perché la macchina del matrimonio di Filippa e Daniele è funzionata come un orologio svizzero. Grazie al loro wedding planner, il superprofessionale Enzo Miccio, che ha fatto una grandissima parte, scegliendo personalmente con gli sposi fornitori e eccellenze, anche varesine, ma grazie anche al lavoro del personale delle ville Ponti, guidato da Mauro Temperelli, segretario generale della Camera di Commercio varesina e direttore di PromoVarese, che ha fatto funzionare a puntino un matrimonio veramente fiabesco, con tutto il lavoro che la parola “fiabesco” comporta.

Matrimonio Daniele Bossari e Filippa Lagerback: le "altre" foto

La location stessa si è rivelata perfetta per un matrimonio vip: in città, quindi con le strutture logistiche che una collocazione urbana permette, vicino a Malpensa quindi adatta ad ospiti internazionali, con una villa grande abbastanza per ospitare sia la cerimonia, che la cena, che la festa.

UN’OPPORTUNITA’ DI BUSINESS IMPORTANTE

«Il settore del wedding tourism porta un contributo significativo al sistema economico – ha aggiunto Fabio Lunghi – Basti pensare che, secondo uno studio condotto dal centro CTS di Firenze, il turismo collegato ai matrimoni genera in Italia un giro d’affari superiore ai 440 milioni di euro».

Di questi, una bella fetta è fatta da matrimoni di coppie straniere: nel 2016 sono stati 8.085, e hanno portato nel nostro paese 408mila arrivi e 1 milione e 368mila presenze in più. Una presenza, coms si suol dire “qualificata”: se una cerimonia di italiani costa in media tra i 15 e i 16mila euro, la cifra sale a 54mila euro in media per coloro che arrivano dall’estero.

«A proposito del ritorno complessivo dell’evento – ha sottolineato Mauro Vitiello, presidente di PromoVarese, l’azienda speciale della Camera di Commercio che gestisce le Ville Ponti – Fin dalle ore immediatamente successive alla celebrazione delle nozze siamo stati contattati da operatori che lavorano sul mercato internazionale dei matrimoni, interessati a portare nelle nostre ville i loro eventi. Una conferma di come sia le Ville Ponti come l’altra nostra struttura di Busto Arsizio, MalpensaFiere, offrano la concreta opportunità di attrarre convegni e manifestazioni di grande rilievo, con un indubbio contributo positivo al sistema economico locale».

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 04 giugno 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Matrimonio Daniele Bossari e Filippa Lagerback: le "altre" foto 4 di 16

Galleria fotografica

Filippa e Daniele, le foto del matrimonio su Instagram 4 di 15

Galleria fotografica

Il matrimonio tra Daniele e Filippa su Instagram 4 di 13

Video

“Varese land of wedding” dopo il matrimonio vip tra Filippa e Daniele 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore