Alberi abbattuti e recinzioni strappate, la tempesta ferisce la ciclabile

La pioggia che è caduta su Biandronno alla fine si è sfogata nel Lago. Ma nella sua corsa ha fatto tanti altri danni lungo la ciclabile

Tutta la pioggia che la notte tra mercoledì e giovedì è caduta su Biandronno, strappando l’asfalto e allagando case e scantinati, alla fine aveva una meta sola: il Lago di Varese. Ma prima di riuscire a sfogarsi nello specchio d’acqua c’è stato un ultimo ostacolo, (quasi) insormontabile: quello della pista ciclopedonale.

Galleria fotografica

I danni alla ciclabile del lago 4 di 19

Alberi abbattuti, recinzioni divelte, terreno eroso: è così che si presenta oggi un tratto di qualche centinaio di metri ai piedi del paese. Ieri notte i prati che scendono verso il lago erano una cascata, un fiume pieno foglie e rami che prima di immettersi nel lago si sono scontrate con le recinzioni che corrono lungo la pista.

Quelle reti ieri notte sono diventate delle dighe. Davanti all’impeto della pioggia i tubi di scarico che passano sotto il cemento della pista erano efficaci come cannucce nell’oceano. E così i detriti hanno fatto da tappo, l’acqua si è alzata e la pressione ha fatto il resto.

I danni alla ciclabile del lago

«Io ho sempre abitato qua e una cosa del genere non si è mai vista» dice uno dei proprietari dei terreni attorno alla ciclabile mentre il suo cane gioca con le prugne che il maltempo ha staccato dall’albero e «quell’albero è venti metri più in su, ieri qui era davvero tutto una cascata». Quando poi l’acqua è riuscita ad oltrepassare l’ostacolo, l’impeto ha finito il lavoro abbattendo alberi ed erodendo il terreno sotto la pista.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

I danni alla ciclabile del lago 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore