Busto e Castellanza si uniscono per “conquistare” i bandi europei

Firmato l'accordo tra Busto e Castellanza per rispondere insieme a bandi europei: "L'unione fa la forza ed oggi è ancora più necessaria per affrontare la sfida dei finanziamenti"

accordo busto castellanza

Due città diverse ma con esigenze e problemi simili. Sono Busto Arsizio e Castellanza, due vicini di casa che da oggi proveranno ad aggiudicarsi più risorse lavorando insieme. E’ infatti stato firmato il protocollo d’intesa per sfruttare al meglio le opportunità di finanziamento offerte da bandi regionali, nazionali ed europei.

Il cuore della nuova struttura starà nell’ufficio Attrazione Risorse di Palazzo Gilardoni, una tra le prime realtà volute dal sindaco Emanuele Antonelli appena dopo essersi insediato, che lavorerà in collaborazione con il personale del comune di Castellanza per sviluppare progetti adeguati ai bandi dell’Unione Europea. «L’unione fa la forza ed oggi è ancora più necessaria per affrontare la sfida dei bandi -dice l’assessore Paola Magugliani-. Questa collaborazione supera la logica dei campanili e ci potrà assicurare una maggiore competitività ed efficacia, soprattutto in quei bandi che richiedono l’esistenza di accordi di partenariato».

Il progetto punta ad assicurarsi fondi negli ambiti di promozione del territorio, cultura, efficientamento energetico e sviluppo sostenibile. «Un comune come il nostro, da solo, non potrebbe arrivare da nessuna parte -spiega il sindaco di Castellanza, Mirella Cerini- ma anche una realtà grande come quella di Busto quando si affaccia in ambito europeo da sola non può avere grandi riscontri. E quindi è naturale che due realtà come le nostre si uniscano per il bene dei nostri cittadini». L’accordo avrà durata di 2 anni «e poi se vedremo che funziona lo potremo prorogare e anche espandere ad altri comuni, per contare ancor di più», chiosa il sindaco Antonelli.

di
Pubblicato il 04 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore