Cavi verdi dal soffitto, i lavori a Malpensa sembrano un’opera d’arte

Il restyling prosegue senza interruzione mentre lo scalo è in piena operatività. Ecco a che punto siamo

Malpensa

Quei cavi verdi che penzolano dal soffitto sembrano installazioni artistiche e invece il cartello cancella ogni velleità poetica: a Malpensa lavori in corso.

Siamo al Terminal 1, zona arrivi, nell’area riservata al ritiro bagagli. I pannelli del controsoffitto sono stati rimossi in occasione del restyling dell’aeroporto, un’opera complessa partita cinque anni fa, e in alcune parti già terminata.

Agli arrivi dell’area Schengen i lavori sono invece cominciati a dicembre 2017 e termineranno ad ottobre di quest’anno. Su un gruppo facebook molto seguito è comparsa la foto che proponiamo qui e un post nel quale, in sostanza, ci si domandava per quanto tempo ancora i cavi sarebbero stati lì, in bella vista.

Sea spiega che si tratta dell’ammodernamento della parte elettrica, idraulica e del sistema antincendio.
In aeroporto tutti i cavi passano sul soffitto, a pavimento non c’è nulla. La scelta di lasciare smontati i pannelli del controsoffitto nasce dall’esigenza di accorciare i tempi di una manutenzione complessa e che avviene a scalo operativo.

Gli operai – spiegano ancora i responsabili di Sea – lavorano senza interruzione su un’area di 6300 metri quadri e senza mai ostacolare l’attività dell’aeroporto. Al di sopra dei nastri che trasportano i bagagli si lavora soprattutto la notte e rimuovere ogni volta i pannelli del soffitto significherebbe allungare inutilmente i tempi della manodopera.

Nella zona arrivi di voli europei e nazionali transita un numero molto alto di passeggeri, soprattutto in questo periodo, che non possono essere in alcun modo ostacolati nell’operazione del ritiro bagagli.

Ecco quindi spiegata la ragione di questi cavi verdi che, arrotolati tutti nello stesso modo, penzolano dai soffitti. Nessun pericolo per chi si trova in quella zona, conclude Sea, e ad ottobre tutto sparirà nel soffitto.

 

 

di
Pubblicato il 11 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore