Censimento rom, sinti e camminanti: lo chiede il Consiglio regionale

Mozione approvata a scrutinio segreto dal Consiglio regionale lombardo con 39 voti a favore, 31 contrari, 1 astenuto e 2 non partecipanti al voto

consiglio regionale

Attuare un censimento su base regionale che consenta di definire il numero di rom, sinti e camminanti negli insediamenti regolari; definire il numero degli insediamenti al fine di attuare un maggior controllo della loro presenza sul territorio regionale; monitorare le frequenza scolastica obbligatoria dei minori presenti in questi insediamenti; attuare politiche finalizzate a ottenere la chiusura degli insediamenti irregolari da parte dei Comuni e dei Prefetti; avviare un’indagine per comprendere le risorse economiche utilizzate per la gestione dei campi regolari.

È quanto chiede la mozione approvata a scrutinio segreto dal Consiglio regionale lombardo con 39 voti a favore, 31 contrari, 1 astenuto e 2 non partecipanti al voto, presentata da Silvia Sardone (Forza Italia) e sulla quale ha espresso piena condivisione anche l’Assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato. Il voto segreto è stato richiesto da Maria Rozza (PD), che nel suo intervento ha evidenziato come il Comune di Milano abbia già svolto un analogo censimento, elencando numeri e dati raccolti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore