Coca e soldi, condannato a un anno

Il ventiseienne pizzicato in via Ottorino Rossi con otto palline di coca, tre telefoni a una patente falsa

Avarie

È stato condannato questa mattina, martedì, a un anno di carcere N.I., 26 anni di origini albanesi e residente a Varese, per droga.

Il giovane era stato fermato dai carabinieri a bordo della sua 500 Abarth in via Ottorino Rossi in compagnia di tre altre persone.

Quando l’uomo è sceso dall’auto per andare in una stradina sterrata i carabinieri, che lo stavano pedinando, sono entrati in azione e alla vista dei militari il giovane ha fatto cadere a terra otto involucri contenenti cocaina per il peso di poco più di 4 grammi.

Nella tasca dei pantaloni l’uomo aveva 260 euro e in auto sono stati trovati tre smartphone e una patente di guida falsa, in quanto l’uomo aveva perso il documento vero per via di guida in stato di ebbrezza.

di
Pubblicato il 10 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore