Collaboratore del sindaco, “si premia chi è vicino alla Lega”

Dopo le critiche da Forza Italia in maggioranza, ora anche Pd e lista civica Città Viva attaccano Tarantino per l'assunzione di Valentino Celotto come "supplente"

giunta tarantino samarate

L’assunzione in Comune dell’ex consigliere e assessore leghista Valentino Celotto continua a far discutere. Dopo l’uscita critica di Forza Italia – lato maggioranza -, ora sono le minoranze a farsi sentire.

«Tra le 40 domande di giovani arrivate in Comune, dalla selezione dei curricula il sindaco ha scelto il sig. Valentino Celotto, militante leghista della prima ora, ex assessore nella precedente amministrazione, non più riconfermato poiché il numero degli assessori era dovuto diminuire» dicono Giovanni Borsani e Paolo Bossi di Samarate Città Viva, insieme a Davide Sironi, Rossella Iorio e Alessandro Ferrazzi del Partito Democratico. «Questa è la meritocrazia, si premia chi è vicino alla Lega, non chi ha le capacità o ha studiato di più».

Un’assunzione – sottolineano le opposizioni – che parte dal sindaco «fantasma in Comune», dopo l’elezione alla Camera nelle file della Lega. «Il buon sindaco si rende conto però di non poter dare la necessaria attenzione a Samarate, poiché durante la settimana deve garantire la sua presenza a Roma. Riesce infatti ad organizzare commissioni e consigli comunali che richiedano la sua presenza solo i lunedì o i venerdì se necessario». E da qui la scelta di «reclutare un “collaboratore di fiducia”», quasi scavalcando – dicono Pd e Samarate Città Viva – lo stesso vicesindaco Alessandra Cariglino (un punto politico sottolineato, non a caso, anche da Forza Italia).

Ma soprattutto la critica si appunta sulla scelta dell’assunzione diretta da parte dell’ente di una figura che ha funzioni politiche. «Lo pagano i cittadini» sottolineano Pd e SCV. «Assunto part time, per 18 ore alla settimana, per un compenso netto di 650 euro al mese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore