Condannato a 20 mesi per furto ma girava libero, arrestato 30enne

L'uomo era stato condannato in via definitiva agli arresti domiciliari ma girava per locali. I carabinieri hanno anche denunciato un 34enne e segnalato giovanissimi consumatori di droghe

arresto carabinieri

Un arresto , una denuncia e diverse segnalazioni per uso di stupefacenti da parte dei Carabinieri di Cassano Magnago e del Nucleo operativo e radiomobile, nell’ambito di uno specifico servizio finalizzato al controllo di locali pubblici serali e notturni, in particolare del cassanese e dei comuni limitrofi.

Un cittadino marocchino, trentenne, residente a Cavaria con Premezzo, è stato arrestato all’interno di un locale perchè doveva scontare un anno e otto mesi ai domiciliari per  furto in abitazione.

Hanno denunciato  per oltraggio e minaccia  a pubblico ufficiale un 34enne di Oggiona con Santo Stefano in seguito ad un controllo in una pizzeria del paese in quanto,  alla richiesta dei militari operanti di fornire proprie generalità, ha minacciato e oltraggiato i militari.

A Cavaria con Premezzo, infine, alcuni giovani tra i 16 e i 20 anni sono stati pizzicati in alcuni aree pubbliche (su segnalazione di diversi cittadini residenti della zona) a fare uso di stupefacenti quali hashish e marijuana. Si tratta di 6 giovani, 3 di Cassano, uno di Gorla Minore, uno di Cardano ed uno di Cavaria.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore