Duplice omicidio di Canegrate, l’accusa chiede l’ergastolo per tutto il commando

La richiesta di pena del pubblico ministero D'Amico per l'uccisione dei cugini LLeshaj nella notte tra il 9 e il 10 novembre del 2016

duplice omicidio canegrate 10 novembre 2016

Pioggia di richieste di ergastolo per Edmond, Elidon, Pjeter Lleshaj, Eduard Nikolli e Fation Stojan, il commando che la notte tra il 9 e il 10 novembre del 2016 uccise a colpi di pistola i cugini Agron e Alban Lleshaj, stesso cognome di una parte del gruppo di fuoco ma nessuna parentela.

Il feroce duplice omicidio si consumò nella cittadina dell’Alto Milanese al termine di un incontro che, invece di chiarire i motivi del diverbio (da ricercarsi nell’ambito della suddivisione delle zone di spaccio tra i due gruppi, ndr), finì con una sparatoria, un inseguimento e ancora il colpo di grazia in via Ancona.

La richiesta del pubblico ministero Giuseppe D’Amico non fa sconti di alcun tipo per il gruppo nonostante la scelta del rito abbreviato ma la sentenza del giudice per l’udienza preliminare Piera Bossi non arriverà prima di settembre.

TUTTI GLI ARTICOLI SULLA VICENDA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore