Eolo avvisa i clienti: “Non credete a concorsi o premi che portano il nostro nome”

Eolo spiega che nulla c'entra con concorsi o selezioni che stanno arrivando ad alcuni suoi clienti: "rivolgetevi alla polizia postale"

Eolo

Eolo ha diffuso una nota per informare i suoi clienti di un probabile tentativo di phishing, un tipo di truffa online attraverso la quale un malintenzionato cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile in una comunicazione digitale.

Il principale operatore in Italia nel fixed-wireless ultra-broadband per i segmenti business e residenziale spiega quindi che “in riferimento alla presenza online di concorsi o selezioni a premi che riportano il nome di Eolo, l’azienda precisa di non aver attivato alcuna iniziativa di questo genere” e che quindi “potrebbe trattarsi di un tentativo di phishing, che Eolo ha prontamente segnalato al proprio reparto legale e denunciato alla Polizia Postale”.

In questo senso a chi dovesse ricevere mail o messaggi di questo tipo l’invito è quello di “rivolgersi alla Polizia Postale“.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore