Galimberti scrive a Figc e Lnd: «Il Varese deve essere ripescato in Serie D»

Si muove il sindaco per sostenere il ripescaggio della società: «La società ha onorato in buona parte ai debiti pregressi»

Claudio Benecchi varese calcio

Il Varese calcio ha un garante eccellente per il possibile ripescaggio in Serie D. Il sindaco Davide Galimberti ha scritto una lettere indirizzata al presidente della Figc (Federazione Italiana Giuoco Calcio) e alla Lnd (Lega Nazionale Dilettanti) per chiedere di riammettere la società biancorossa in Serie D, facendosi garante della situazione societaria.

Questa la lettera: 

lettera davide galimberti varese calcio

Oggetto: istanza di ammissione della società Varese Calcio S.S.D. al campionato Nazionale di Serie D a seguito di ripescaggio.

Egregio Commissario,

con la presente intendo farmi sostenitore presso codesta spettabile Federazione della domanda di ripescaggio al campionato nazionale di Serie D presentata lo scorso 6 luglio dalla neo costituita società Varese Calcio S.S.D a R. L.

Al riguardo, mi preme di evidenziare che il nuovo sodalizio si è costituito a seguito di un travagliato percorso di alcuni mesi, conclusosi con l’intervento di nuovi proprietari che si sono fatti carico della pesante situazione finanziaria ereditata dalla precedente società, assumendo l’impegno di onorare i debiti pregressi e provvedendovi già in buona parte.

La scrivente amministrazione si è poi adoperata per favorire le sorti del calcio varesino, da un lato promuovendo l’incontro trai precedenti proprietari e possibili acquirenti e, dall’altro, concedendo alla nuova società l’uso dello stadio cittadino a condizioni che, pur salvaguardando il preminente interesse pubblico, fossero comunque sostenibili per la società.

Ritengo che gli sforzi sino a ora compiuti meritino di trovare una prima soddisfazione con l’esito positivo dell’istanza di ripescaggio. Ne trarrebbe giovamento l’intera città, sia perché il capoluogo ha un importante bacino di utenza “Calcistica” – tanto che nello scorso campionato si è registrata una presenza media alle partite casalinghe di più di mille unità, dato senz’altro ragguardevole per la categoria – ma anche per le maggiori possibilità di sviluppo del settore giovanile del Varese Calcio che rappresenta un significativo punto di riferimento nel panorama sportivo nazionale.

Nel ringraziarLa per l’attenzione accordata, porgo distinti saluti.

Davide Galimberti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore