Incontro in Regione tra tutte le province per il patto sull’ambiente

È stato questo l'obiettivo dell'incontro che si è svolto questo pomeriggio a Palazzo Lombardia convocato dall'assessore all'Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo

palazzo lombardia

Un incontro che pone le basi per la stesura del patto per l’ambiente, così come indicato nel Programma regionale di sviluppo approvato ieri in Consiglio regionale, e per fare la ricognizione dei principali temi aperti in ambito ambientale tra Regione Lombardia e le Province.

È stato questo l’obiettivo dell’incontro che si è svolto questo pomeriggio a Palazzo Lombardia convocato dall’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo. “Ho voluto incontrare tutti i rappresentanti della province lombarde per fare il punto sulle più significative questioni aperte sui nostri territori in ambito ambientale – ha commentato Cattaneo al termine dell’incontro -. In un clima di grande collaborazione istituzionale abbiamo preso nota di tutte le situazioni critiche segnalate per proseguire nell’impegno verso la risoluzione dei problemi che coinvolgono i nostri territori. Le Province svolgono un ruolo utile a maggior ragione in un territorio vasto come quello lombardo ed e’ fondamentale che ci sia un canale sempre aperto tra le istituzioni per poter garantire ai nostri cittadini modelli sempre piu’ efficienti e vicini ai bisogni delle persone”.

Il tavolo ha condiviso la necessità di lavorare ad un patto per l’ambiente e nelle prossime settimane saranno raccolti i contributi delle province che dovranno sottolineare i temi più significativi da sottoporre all’attenzione della Regione. Il protocollo conterrà tra i punti principali: autonomia, qualità dell’aria, autorizzazioni, bonifiche, rifiuti ed economia circolare, attività estrattive, educazione ambientale.

Il primo tema affrontato è stato quello legato all’autonomia. L’assessore ha sottolineato come sia “tra gli obiettivi principali da attuare a partire dal lavoro già avviato nella scorsa legislatura che ha portato alla firma del preaccordo. Ora serve un lavoro comune che ci vede favorevoli ad un percorso per l’acquisizione di ulteriori competenze anche in ambito ambientale”. Cattaneo ha ricordato che nelle prossime settimane sarà in approvazione il piano per il miglioramento della Qualità dell’Aria (Pria). Tra i temi posti all’attenzione lo snellimento delle procedure e autorizzazioni, attenzione allo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali, le normative in materia di discariche e siti da bonifiche.

All’incontro erano presenti i presidenti delle Province di Bergamo Matteo Rossi e di Pavia Vittorio Poma; dei vicepresidenti o delegati all’Ambiente delle Province di Cremona Rosolino Azzali, di Lodi Livio Bossi, di Monza e Brianza Renato Meregalli, di Lecco Bruno Crippa, di Varese Valerio Mariani, di Sondrio Severino De Stefani, della Città metropolitana Pietro Mezzi e i dirigenti delle Province di Brescia, Como, Mantova.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore