Invasione di cannucce a Malpensa: è l’arte di Andrea Polenghi

Una mostra insolita arricchisce gli spazzi del Terminal 1 con l’esposizione delle opere dell’artista realizzate con i quattordici colori delle cannucce

Arte - Mostre

Un arte che non ti spetti, dove il vuoto non è vuoto ma lo possiamo immaginare. E’ la mostra «Airportrait» di Andrea Polenghi in corso a Malpensa terminal 1 fino fino a settembre. Ventisei opere rappresentano i ritratti di altrettante icone di questi ultimi due secoli dove la tavolozza sceglie tra i quattordici colori delle cannucce. Polenghi, infatti, ha appeso al chiodo il pennello scegliendo di realizzare le sue opere mettendo una accanto all’altra le cannucce, quelle da cocktail per intenderci. Un lavoro certosino nato quasi per caso, che negli anni si è affinato diventando la sua cifra stilistica.

Galleria fotografica

Arte con le cannucce a Malpensa 4 di 12

I viaggiatori potranno riconoscere diversi personaggi famosi, da Keith Richards a Freddy Mercury, da Vasco Rossi a Pino Daniele.

Il gioco di parole del titolo evoca il doppio concetto di “Air” che riempie le cannucce ma è anche l’incipit della parola aeroporto, sede espositiva dela mostra, e “portrait” ovvero i ritratti realizzati dall’artista.

«Così ho ridato forma ai miti che hanno abitato la mia adolescenza – spiega l’artista – e ai volti del mio quotidiano. Dentro c’è anche un po’ della mia vita, la mia passione per la musica e perchè no, quel mio vedere le cose che mi circondano in un’ottica diversa, secondo i principi della cultura Zen».

La mostra, a cura di Piero Margan, prosegue il ricco calendario di appuntamenti di SEA Aeroporti con l’Arte che da anni arricchisce la sosta dei viaggiatori e invita alla riflessione sulla bellezza e la creatività.

di erika@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Arte con le cannucce a Malpensa 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore