Con la nuova moglie uccide la ex: doppio arresto a Locarno

I fatti risalgono al 2016 ma solo nelle ultime settimane la Polizia Cantonale è riuscita a ricostruire la dinamica dei fatti

polizia svizzera

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che, a inizio maggio, è stato tratto in arresto un cittadino svizzero di 48 anni domiciliato nel Locarnese. A suo carico sono emerse importanti responsabilità in relazione alla morte della ex moglie 48enne, il cui cadavere era stato rinvenuto nel 2016 in un’abitazione del Bellinzonese.

Presentatosi in Polizia a Locarno, l’uomo ha fornito dichiarazioni e particolari sul decesso dell’ex consorte: nuovi elementi d’inchiesta che sono andati ad aggiungersi agli approfondimenti già disposti subito dopo il rinvenimento del cadavere e che non avevano, a quel tempo, consentito di stabilire l’esatta dinamica e l’eventuale intervento di terzi.

I successivi accertamenti disposti in queste settimane hanno quindi portato anche all’arresto della attuale moglie dell’uomo: si tratta di una 39enne cittadina straniera, pure domiciliata nel Locarnese, le cui responsabilità nella morte della 48enne si trovano al vaglio degli inquirenti. Ora l’inchiesta prosegue al fine di chiarire ulteriormente i fatti.
La principale ipotesi di reato è quella di assassinio (in via subordinata di omicidio intenzionale).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore