Luca Damonte per l’attacco del Banco Bpm

Nuovo arrivo in casa Sport Management. 34 gol nella scorsa stagione con la calottina della Rari Nantes Savona

luca damonte

Nuovo arrivo in casa della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management: la formazione del presidente Sergio Tosi ha raggiunto l’accordo con l’attaccante mancino Luca Damonte, atleta l’anno scorso in forza alla Rari Nantes Savona.

Proprio con la squadra ligure nella stagione 2011-2012 Luca Damonte ha vinto la Coppa Len, successo poi bissato anche nel 2015-2016 con i colori dell’AN Brescia.

Il pallanuotista nato a Genova il 3 aprile 1992 dunque nella prossima stagione sarà una pedina a disposizione nello scacchiere di mister Marco Baldineti, con il tecnico della formazione bustocca che già in passato aveva allenato a Nervi l’ultimo arrivato in casa Bpm. Damonte, che ha chiuso il campionato 2017-2018 con 34 gol realizzati; vanta anche 9 presenze in nazionale e il terzo posto con gli azzurri all’Europa Cup di Rijeka 2018.

L’ultimo acquisto dei Mastini ricalca dunque alla perfezione la volontà societaria di ripartire con un nuovo ciclo, con una squadra composta in gran parte da giovani di belle speranze, ma già affermati a livello nazionale e anche a livello internazionale. Ulteriori e importanti colpi di mercato della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management saranno comunicati nei prossimi giorni.

Queste le prime parole di Luca Damonte da giocatore della Pallanuoto Banco Bpm Sport Management: «Mi spiace ovviamente lasciare Savona, perché è la società nella quale sono cresciuto e la sento un po’ casa mia, però non ho potuto dire di no all’offerta della Bpm Sport Management. È una società in crescita che sta investendo e che l’anno scorso ha fatto terzo posto in campionato e la finale di Coppa Len. Per me sarà certamente una bella opportunità e non vedo l’ora di iniziare. Spero di ripagare la fiducia di mister Baldineti, che ritroverò dopo Nervi, oltre che quella del presidente Tosi e di Gianni Averaimo. Mi piace il progetto che sta venendo fuori perché si sta formando una squadra di giovani, nella quale mi metto anche io, tutti desiderosi di far vedere le proprie qualità. Sicuramente sono andati via giocatori d’esperienza e la squadra, sulla carta, potrebbe essere a un livello più basso rispetto all’anno passato, ma sono sicuro che l’entusiasmo del gruppo e la voglia di far vedere il nostro valore, anche pensando a conquistare un posto in Nazionale, possano farci fare il salto di qualità. La Bpm Sport Management mi permetterà inoltre di prendere parte ai preliminari di Champions League e di giocare un bel numero di partite. Io spingerò al massimo e cercherò di fare sempre del mio meglio».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore