L’Università dell’Insubria elegge il nuovo Rettore

Sono due i contendenti al ruolo di guida per i prossimi sei anni. Chi sono e quali idee hanno

Inaugurazione XX anno accademico Università dell'Insubria

Due candidati per un posto di rettore.

Lunedì 2 luglio, professori, studenti e personale tecnico amministrativo sono chiamati a scegliere chi guiderà l’ateneo per i prossimi sei anni. Non è permessa la ricandidatura di Alberto Coen Porisini che, quindi, concluderà il suo mandato il prossimo 30 ottobre.

A sfidarsi il professor Angelo Tagliabue classe 1958, professore ordinario Malattie odontostomatologiche, insieme al prorettore vicario il professor Stefano Serra Capizzano, classe 1967, professore ordinario di Analisi numerica contro il professor Matteo Rocca, classe 1969, professore ordinario di Metodi matematici dell’economia e delle scienze attuariali e finanziarie, insieme al prorettore vicario la professoressa Barbara Pozzo, classe 1964, professore ordinario di Diritto Privato Comparato.

Tagliabue è alla sua prima “avventura “ elettorale mentre Rocca uscì sconfitto sei anni fa perdendo per 52 voti ( Alberto Coen Porisini 250, Matteo Rocca 198, Anna Maria Arcari 39) Nella tornata precedente votarono  341 docenti (88,11% degli aventi diritto). Elevata fu anche l’affluenza tra gli studenti (93,54%) e tra il personale tecnico e amministrativo (86,66%): e fu proprio quest’ultimo a esprimersi quasi univocamente per Coen Porisini.

A distanza di sei anni, il clima all’interno dell’Università dell’Insubria non sembra sereno, come hanno riferito anche i due candidati, e nessuno vuole pronunciarsi prima che si aprano le urne.

Varesenews ha intervistato, quindi, solo i candidati ufficiali ad eccezione del professor Tagliabue che non è riuscito a ritagliare un momento nella sua fitta agenda di impegni.

Riproponiamo, dunque, l’intervista al candidato prorettore vicario Stefano Serra Capizzano, al candidato rettore Matteo Rocca e alla sua vicaria Barbara Pozzo:

Serra Capizzano: “L’Università punta altissimo e la sfida è con Milano”

Edilizia, medicina e brand di qualità: le priorità del candidato Rocca

Pozzo: «L’Università dell’Insubria deve essere Glogal» 

I seggi elettorali aperti domani, lunedì 2 luglio, sono due: seggio numero 1 a Varese, Sala del Consiglio di via Ravasi n. 2, e seggio n. 2 a Como, Sala al piano terra di Palazzo Natta in via Natta n. 14, e restano aperti dalle ore 9:00 alle ore 17:00.

Al seggio numero 1 esercitano il diritto di voto: i professori e i ricercatori afferenti al Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita, al Dipartimento di Economia, al Dipartimento di Medicina e Chirurgia e al Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate; i rappresentanti degli studenti eletti nei predetti Consigli di Dipartimento, nella Scuola di medicina, in Senato Accademico e in Consiglio di Amministrazione per la sede di Varese; il personale dirigente e il personale tecnico amministrativo di ruolo delle sedi di Varese e Busto Arsizio.

Al seggio n. 2 esercitano il diritto di voto: i professori e i ricercatori afferenti al Dipartimento di Diritto, Economia e Culture e al Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia; i rappresentanti degli studenti eletti nei predetti Consigli di Dipartimento, in Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione per la sede di Como; i rappresentanti del personale dirigente e il personale tecnico amministrativo di ruolo della sede di Como.

Allo spoglio si procede martedì 3 luglio a partire dalle ore 10, a Varese, nell’Aula Magna di via Ravasi 2. Lo scrutinio è pubblico.  La commissione scrutinatrice è formata dai presidenti dei due seggi: per Varese il professor Giulio Carcano e per Como la professoressa Gabriella Mangione e dalla responsabile del procedimento, dottoressa Francesca Colombo.

Viene eletto il candidato che consegue, nelle prime tre votazioni, la maggioranza assoluta dei voti. La votazione è valida se vi partecipa la metà più uno degli aventi diritto. Entrambi i quorum vengono calcolati tenuto conto del peso ponderato dei voti del personale dirigente e tecnico amministrativo.

Le eventuali seconda e terza votazione sono fissate rispettivamente per giovedì 5 luglio e lunedì 9 luglio 2018; giovedì 12 luglio 2018 sì terrà, infine, l’eventuale ballottaggio

di
Pubblicato il 01 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore