Maglietta rossa per restare umani di fronte ai minori morti in mare

Iniziativa dell'Anpi fagnanese per sabato 7 in piazza Alfredo Di Dio per un flash mob che dia un segnale di umanità nei confronti delle vittime più piccole dei naufragi di migranti nel Mediterraneo

Generico 2018

L’Anpi di Fagnano Olona lancia un appello per sabato 7 luglio: «Indossiamo una maglietta rossa e troviamoci in piazza Alfredo Di Dio dalle 9 alle 12 per riportare un po’ di umanità». Il senso dell’iniziativa è quello di riportare l’attenzione sulla tragedia dei migranti che muoiono in mare nel tentativo disperato di arrivare in Europa, soprattutto per quelle migliaia di bambini le cui vite si sono spente troppo presto nel Mediterraneo.

L’appuntamento è per domani, dunque, in piazza con una maglietta rossa indosso. L’idea di indossare una maglietta rossa per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà parte da don Luigi Ciotti, presidente nazionale Libera e Gruppo Abele.

Il rosso è il colore dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare mentre tentano la traversata del Mediterraneo. Di rosso era vestito il corpo senza vita del piccolo Aylan, tre anni, la cui foto ha fatto il giro del mondo e di rosso erano vestiti i tre bambini annegati alcuni giorni fa, davanti alle coste libiche.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore