Nasce in auto, davanti alle porte dell’ospedale

Erano partiti da Erba in tutta fretta, ma il piccolo non ha permesso ai genitori di raggiungere il sant'Anna. Ora piccolo e mamma sono ricoverati e stanno bene

fiocco azzurro apertura

Andava troppo di fretta. Molto più del papà che schiacciava sull’acceleratore dell’automobile. È così nato davanti alle porte dell’ospedale, a un passo dal reparto che lo avrebbe accolto in una sala apposta.

Il lieto e caotico evento è avvenuto questa mattina, martedì 10 luglio, al sant’Anna di San Fermo della Battaglia.

La madre, una venticinquenne filippina, in preda alle doglie era a bordo della vettura guidata dal marito e con accanto la suocera. Erano partiti da Erba ed erano quasi arrivati quando l’uomo ha dovuto inchiodare proprio davanti all’ingresso. Sono stati due uomini della vigilanza a dare l’allarme.

Una ginecologa, che si stava recando all’ospedale di Cantù, si è fermata a prestare soccorso. Sono poi sopraggiunte l’équipe dell’Anestesia e Rianimazione, quella dell‘Ostetricia e quella della Neonatologia-Terapia Intensiva Neonatale con un’apposita culla da trasporto per trasferire poi in ospedale la donna e il suo piccolo per le cure necessarie.

Il bambino, nato alla 35esima settimana, pesava 1.440 grammi ed ora è ricoverato in Terapia Intensiva Neonatale in buone condizioni. Anche la madre sta bene e ha trovato posto nel reparto di ostetricia. Mentre l’auto riposa nel parcheggio….

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore