Nasce la “Comunità Pastorale Madonna Del Carmine in Luino”

È frutto dell'unione di cinque parrocchie. Responsabile della Comunità Pastorale sarà don Sergio Zambenetti

chiesa luino madonna del carmine

Tra pochi giorni, in occasione della Madonna del Carmine del 16 luglio, Luino vivrà un momento fondamentale per la comunità religiosa cittadina e non solo.

Infatti, nascerà ufficialmente la “Comunità Pastorale Madonna Del Carmine in Luino”, dall’unione delle cinque parrocchie di Luino: SS. Pietro Paolo in Luino, Santa Caterina in Colmegna, Santa Maria Immacolata alle Motte di Luino, Nostra Signora di Lourdes di Creva, Santa Maria Assunta in Voldomino.

Queste parrocchie hanno già avuto, negli anni scorsi, l’occasione di lavorare insieme ed ora, mantenendo la loro specificità giuridica, potranno maggiormente collaborare nelle iniziative pastorali in uno spirito di comunione e di testimonianza evangelica sotto la guida di uno stesso parroco, coadiuvato da diversi sacerdoti e da un diacono permanente.

Responsabile della Comunità Pastorale sarà don Sergio Zambenetti, che è anche decano di Luino, e che sarà coadiuvato dai seguenti vicari parrocchiali: don Giorgio Marelli, don Luigi Moretti, don Ennio Campoleoni, don Ilario Costantini, don Massimiliano Mazza e il diacono permanente Gabriele Ferrari.

A regime, con il rinnovo il prossimo anno dei consigli pastorali, vi sarà un unico consiglio pastorale della Comunità Pastorale.

Fino al 16 luglio che è il giorno proprio della Madonna del Carmine, vi saranno rosari, meditazioni e messe presso il Santuario del Carmine, che culmineranno domenica 15 luglio alle 10.30 con la Santa Messa solenne e alla sera alle 20.30 con la processione con partenza dal Santuario per le vie della Città che sarà presieduta dal vicario episcopale della Zona di Varese Mons. Giuseppe Vegezzi.

“La nascita della Comunità Pastorale sarà l’occasione per lavorare tutti insieme, valorizzando gli aspetti delle singole parrocchie e con l’obiettivo di rafforzare la fede comunitaria-afferma il responsabile della Comunità Pastorale don Sergio Zambenetti-abbiamo scelto di intitolarla alla Madonna del Carmine, perché forte è la devozione alla Madonna del nostro Santuario da parte di tutti i luinesi e non solo-conclude don Sergio.

In diocesi vi sono già molte comunità pastorali, che furono promosse dal cardinal Dionigi Tettamanzi, il cui lavoro proseguì col cardinal Angelo Scola e ora con mons. Mario Delpini.

Piace ricordare che l’anno scorso, il decanato di Luino fu il primo, a Luglio, a essere visitato dal neoeletto arcivescovo di Milano mons. Mario Delpini, che tenne un bellissimo incontro coi fedeli proprio al Carmine, pregando con loro.

Moltissimi luinesi si sono uniti in matrimoni sotto il manto protettivo della Madonna del Carmine.

Presso il Santuario dal lunedì al sabato v’è la santa messa alle 9 del mattino e il sabato la messa prefestiva delle 17.

Nei mesi di giugno, luglio e agosto l’offerta di messe si amplia in Santuario con quella delle 20.30 la domenica.

Ogni primo sabato del mese nei mesi primaverili, estivi e autunnali c’è la processione alle 6.45 dalla Madonnina del Porto che si conclude con la messa in Santuario alle 7.

Don Giorgio Marelli dal 2009 si occupa della cura e delle celebrazione in Santuario, oltre che delle confessioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore