Nasce un Comitato per la chiesetta di San Siro

Prima iniziativa del Comitato la creazione di una rete di punti dove sarà possibile votare su moduli cartacei per la campagna "I luoghi del cuore Fai. In programma anche incontri e iniziative

Viggiù - Chiesina San Siro alla Baraggia

(nella foto: la chiesetta di San Siro. Foto Merula61)

Continua la mobilitazione per promuovere la “scalata” della chiesetta di San Siro alla Baraggia di Viggiù nella classifica “I luoghi del cuore” del Fai e per riaccendere i riflettori su questo monumento e sul suo destino.

Dopo un primo incontro con il sindaco, avvenuto qualche settimana fa, si è svolto nei giorni scorsi un nuovo e più operativo momento di incontro che ha coinvolto il sindaco Antonio Banfi con l’assessore Emanuele Maritan, ma anche l’associazione Amici dei Musei Viggiutesi e l’architetto Franco A. Piana.

«Dall’incontro, e dalla comune volontà di tutelare San Siro è nato il Comitato “Salviamo San Siro alla Baraggia” – spiega Giuseppe Terziroli, promotore dell’iniziativa per San Siro, appassionato studioso di storia del territorio e uno degli animatori del gruppo Facebook “La Varese nascosta” – L’idea è quella di coinvolgere sempre più cittadini nella campagna a sostegno di San Siro, anche organizzando una rete di punti dove si potrà firmare su modulo cartaceo per raccogliere il maggior numero di firme. La sede del Comitato, costituito con il supporto dei Fai, è presso il Comune di Viggiù, e questa collaborazione darà sicuramente buoni risultati».

Ad oggi le firme raccolte online sul sito del Fai sono poco più di 800, a cui ne vanno aggiunte circa 170 raccolte su modulo cartaceo. Una cifra che mantiene saldamente la chiesina di San Siro al primo posto dei “Luoghi del cuore Fai” in provincia di Varese.

Nei prossimi giorni sarà diffusa la mappa dei punti dove si potrà firmare. L’architetto Piana, che è stato nominato responsabile del Comitato, ha presentato le bozze di un pieghevole a quattro pagine che sarà distribuito in questi punti; punti che saranno segnalati da un’apposita locandina.

In campo anche l’associazione Amici dei Musei viggiutesi, con la presidente Anastasia Avveduto che coordinerà le attività locali.

Si stanno definendo inoltre alcune iniziative, coordinate con altre già programmate dal Comune, che si svolgeranno a San Siro, per far conoscere la chiesina e la sua storia.

«Chiediamo a tutti di andare sul sito del Fai e di votare San Siro alla Baraggia – conclude Terziroli – Vogliamo provare a scalare la classifica regionale e magari anche quella nazionale per riportare il monumento all’attenzione generale».

Votare è semplice e gratuito. Si può fare online andando sul sito del Fai – I luoghi del cuore

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore