Se ne va l’inventore del Vinavil, antidoto all’inconsistenza delle “app”

Addio Carlo Oddone, il chimico che nel 1952 diede vita ad un prodotto che rivoluzionò la voglia di fare di intere generazioni

Avarie

“Perché il Vinavil non è solo una colla, ma una bianca sostanza che incolla i ricordi, il tempo scivolato via, i pomeriggi a guardare “Giocagiò” in tivù con le forbici dalle punte arrotondate in una mano e il flacone bianco e rosso nell’altra”.

Lo scrive su Repubblica in un memorabile pezzo di pochi giorni fa Maurizio Crosetti per ricordare Carlo Oddone, il signor Vinavil, che come molti inventori se n’è andato qualche giorno fa a 93 anni in punta di piedi, ma consapevole di aver cambiato il mondo per milioni di bambini dell’era analogica, quelli che oggi faticano a vedere senza occhiali e ricordano di quei giorni fatti di gettoni, fogli ritagliati e programmi in bianco e nero, massimo due canali, niente telecomando.

E qui entrava in gioco – è il caso di dirlo – la colla Vinavil, col suo odore caratteristico, con la pastella lasciata sulle dita appena sporcate di quella bianca e magica pozione che tutto poteva: dalla carta al legno, bastava “una puntina di Vinavill” e la barca di fiammiferi riusciva a stare insieme, e il cappello di pinocchio ritagliato col giornale sembrava più vero.

Storie di pomeriggi e doposcuola, o di lavoretti scolastici fatti in famiglia dove quella sostanza biancastra ha dimostrato a generazioni di giovanissimi di non essere una semplice colla.

Ricordi che Crosetti riporta alla memoria e che volentieri proviamo a custodire come risposta all’incapacità del fare con le mani cui molte “app”, oggi, abituano.

Un rischio che le giovanissime generazioni corrono, tenendo a lungo, troppo, tra le mani tablet e smartphone, tanto da far dire a Tim Cook, Ceo di Apple (che telefoni e tablet li costruisce, e soprattutto li vende) chePassiamo troppo tempo sull’iPhone

E se fosse proprio il Vinavil, l’antidoto?

di
Pubblicato il 01 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore