Parrucchiere accusato di molestie sessuali, dopo due settimane torna libero

A carico del 56enne, cittadino italiano, vengono ipotizzati i reati di coazione sessuale, atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere e molestie sessuali

violenza donne

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che negli scorsi giorni, per ordine del Procuratore pubblico Moreno Capella, è stato aperto un procedimento penale nei confronti di un 56enne cittadino italiano, domiciliato nel Mendrisiotto e titolare di un salone di estetica e da parrucchiere del Luganese.

A suo carico vengono ipotizzati i reati di coazione sessuale, atti sessuali con persone incapaci di discernimento o inette a resistere e molestie sessuali nei confronti di alcune vittime.

Il 56enne è stato arrestato il 21 giugno ed è tornato a piede libero nelle scorse ore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore