Il piano regionale di sviluppo all’ordine del giorno della prossima seduta di Consiglio

In Commissione Bilancio erano state accolte numerose osservazioni e raccomandazioni provenienti dalle altre Commissioni e dai singoli gruppi consiliari, molte anche da rappresentanti dei gruppi di minoranza

consiglio regionale

Seduta di Consiglio regionale interamente dedicata alla discussione e al voto finale del Piano Regionale di Sviluppo dell’XI legislatura, quella convocata dal Presidente Alessandro Fermi per martedì 10 luglio dalle ore 10 alle ore 19.

Autonomia; innovazione, semplificazione e trasformazione digitale; sostenibilità; sicurezza; attenzione alle fragilità soprattutto in ambito sociale e socio-sanitario. Sono queste le cinque priorità contenute nel documento approvato a fine giugno in Commissione Bilancio, dove avevano votato a favore i gruppi di maggioranza, astenuti i Lombardi Civici Europeisti, contrari Partito Democratico, M5Stelle e +Europa.

All’interno del provvedimento, di cui è relatrice la Presidente della Commissione Bilancio Silvia Sardone (Forza Italia), sono presenti alcune novità: la candidatura di Milano e della Lombardia ai Giochi invernali 2026, una forte integrazione tra politiche sociali e abitative, nuovi incentivi a integrare le politiche culturali e turistiche. Sul fronte sicurezza in particolare è previsto un maggiore coordinamento con i Comuni per la realizzazione di iniziative di contrasto all’immigrazione clandestina in raccordo con le Prefetture e le Forze dell’Ordine, anche nell’ottica di favorire il rimpatrio degli irregolari, e misure per l’integrazione degli immigrati regolari.

In Commissione Bilancio erano state accolte numerose osservazioni e raccomandazioni provenienti dalle altre Commissioni e dai singoli gruppi consiliari, molte anche da rappresentanti dei gruppi di minoranza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore