Plogging, correre e far bene all’ambiente

Primo evento in provincia per la disciplina che unisce movimento e etica

plogging

Marevivo, Runner Varese e Africa&Sport assieme hanno voluto organizzare una corsa “plogging” sulla pista ciclabile di Castiglione Olona per unire la passione per lo sport e la sensibilizzazione ambientale.

Una ventina di corridori hanno partecipato con passione ed allegria. Del gruppo hanno fatto parte anche nel gruppo due diciannovenni richiedenti asilo del Gambia.

Il plogging nasce dall’unione della parola “jogging” e il termine svedese “plocka”, che significa “raccogliere”, per indicare l’attività fisica nel raccogliere i rifiuti mentre si corre.

«Queste iniziative nel territorio sono molto importanti e servono a dare l’esempio anche a chi non partecipa – commenta Lodovico Taddia di Marevivo Varese – motivando nuove coscienze al maggior rispetto dell’ambiente in cui viviamo».

Marco Rampi di Africa&Sport sottolinea: «E’ stato un gesto di responsabilità sociale organizzare questa iniziativa in un territorio dove spesso ci alleniamo con atleti professionisti keniani del Team run2gether».

«Correre con le gambe, la mente e il cuore questo è lo spirito del plogging» ha concluso Rosi Coliaro dei Runner Varese.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore