Senza patente e con l’auto rubata: arrestato e scarcerato

Questa mattina l’udienza di fronte al giudice che ha deciso di rimettere in libertà l’uomo, trovato con una spranga di ferro in auto

Avarie

L’arresto avvenuto nella serata di ieri a Brusimpiano ai danni di un uomo di 23 anni senza patente e a bordo di un’auto rubata non è stato convalidato questa mattina dal giudice di Varese: il giovane è stato rimesso in libertà.

L’uomo, di origini albanesi, disoccupato, ha affermato di aver acquistato l’auto in contanti da un amico di cui non ha voluto rivelare le generalità, e di essersi messo alla guida benché privo di patente.

Nella serata di ieri il ragazzo, residente in un paese della Valganna, è stato sorpreso a bordo della Ford Focus in una zona defilata di Brusimpiano dove di recente erano stati messi a segno numerosi furti.

I carabinieri della stazione di Lavena Ponte Tresa l’hanno fermato nel corso di un controllo in cui il 23enne è risultato essere sprovvisto di patente. Ad un’ulteriore verifica sull’auto, il veicolo è risultato essere stato rubato nei mesi scorsi: il legittimo proprietario ne aveva denunciato il furto a marzo.

In più nell’auto è stata anche trovata una spranga di metallo di 50 centimetri.

L’arresto non è stato convalidato perché assente la flagranza di reato (la denuncia di furto dell’auto risale a 4 mesi fa), e l’uomo, che vive coi genitori ed in passato ha già avuto problemi con la giustizia per droga, lesioni eprsonali e porto d’armi, è stato liberato.

Il pubblico ministero aveva chiesto la convalida dell’arresto e la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Gli atti sono stati consegnati al pm e comincerà l’iter processuale. L’auto è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

di
Pubblicato il 10 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cristiano_procopio

    Personalmente gli avrei dato anche 50 euro di mancia oltre che a rilasciarlo.

  2. Scritto da Felice

    Giustizia da operetta

  3. Scritto da MarcoCadrezzate76

    Che vergogna….povera misera italia.
    Poi ci lamentiamo della delinquenza…ma fanno bene…venite da noi il paese dei balocchi!!!

    Grandissima solidarietà per gli uomini delle forze dell’ordine….Anche se mi chiedo con quanta voglia continuino a prestare servizio vedendo poi i loro sforzi andarsene in fumo…

Segnala Errore