Si torna a scavare nel castrum di Castelseprio

È il terzo anno della "campagna di indagini archeologiche" curata dall’Università Cattolica di Milano: i primi partecipanti sono arrivati l'1 luglio. Previste anche conferenze per il pubblico

Trovato borgo medioevale a Castelseprio

Si torna a scavare a Castelseprio. È il terzo anno della “campagna di indagini archeologiche” curata dall’Università Cattolica di Milano nell’area del castrum tardonatico e del vicino borgo scomparso.

Dopo le positive esperienza del biennio scorso, anche quest’estate l’Università Cattolica del Sacro Cuore in accordo con la Soprintendenza ai Beni Culturali per le Province di Como, Lecco, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio e Varese, promuove il campo-scuola archeologico destinato ai propri studenti dei corsi di laurea in Beni Culturali e della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici.

I primi archeologi sono arrivati lo scorso 1 luglio: i partecipanti, ospitati a Castelseprio grazie al supporto logistico del Comune, svolgeranno attività di indagine archeologica nell’area del “Borgo” e della cosiddetta “Casa medievale”, fino al 27 luglio.
L’iniziativa fa capo alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università, la codirezione scientifica del progetto è dei professori Marco Sannazaro, Caterina Giostra e Silvia Lusuardi Siena; le attività sul campo saranno guidate dal dott. Leonardo De Vanna.

Anche nel corso di questa campagna alle attività di ricerca si affiancheranno iniziative di divulgazione aperte al pubblico. La pagina Facebook ritornoacastelseprio aggiornerà quotidianamente sugli sviluppi delle indagini e sono previste quattro conferenze serali (ore 21 circa).

Giovedì 5 luglio: Storia millenaria e magia del vetro. I reperti di Castelseprio (Sara Matilde Masseroli, SABAP per le Province di Como, Lecco, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio e Varese; Marina Uboldi, Museo archeologico di Como)
Giovedì 12 luglio: La pietra ollare nel medioevo: tecniche di produzione, forme, diffusione (M. Sannazaro, Università Cattolica del Sacro Cuore).
Giovedì 19 luglio: Un romanzo storico ottocentesco ambientato a Castelseprio: “Agnese di Castiglione e la disfatta di Castelseprio, Storia milanese del XIII secolo”, di M. Benvenuti (Pierantonio Frare, Università Cattolica del Sacro Cuore)
Mercoledì 25 luglio: I risultati della campagna 2018 (a cura dei partecipanti alle indagini archeologiche).

I primi tre incontri si terranno presso la palestra “Don Luigi Cremona” (via S. Rocco), il quarto presso il Parco Archeologico in concomitanza con la manifestazione “Luna al Castrum”.
Le attività sono finanziate dalla Fondazione comunitaria del Varesotto nell’ambito del progetto “Castelseprio, il castrum e il suo borgo”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore