Soccorso medico all’Isola dei Pescatori

Guardia costiera in azione nella giornata di mercoledì

Avarie

Nel pomeriggio di ieri, 4 luglio alle ore 15:00, la Sala Operativa del 2° Nucleo Mezzi Navali Lago Maggiore – Guardia Costiera, in coordinamento con la centrale operativa del 118, poneva in essere un’attività di soccorso, in gergo tecnico, denominata MEDEVAC (medical evacuation).

La richiesta di soccorso, proveniente dall’Isola dei Pescatori, isolotto facente parte delle Isole Borromee, comportava la necessità di immediato trasferimento di una ragazza di 19 anni colta da malore.

Il locale Comando della Guardia Costiera, con sede a Solcio di Lesa,
attivava le procedure di rito attraverso l’intervento del battello pneumatico G.C. A72, un’unità destinata all’attività di ricerca e soccorso sul bacino lacustre.

L’unità navale della Guardia Costiera, dopo aver imbarcato due operatori del 118, raggiungeva l’Isola dei Pescatori dove i sanitari attuavano le prime cure del caso. Successivamente il personale operante provvedeva all’imbarco della persona colta da malore sul G.C. A72 per il trasferimento a terraferma e la successiva ospedalizzazione.

Si ricorda che per le emergenze sulle acque del Lago Maggiore è attivo il numero blu 1530, gratuito sia da rete fissa che mobile.-

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore