Tajani vicepresidente di Forza Italia, il partito avvia il restyling

Il presidente del partito Silvio Berlusconi ha definito con i vertici il percorso di rinnovamento annunciato nelle scorse settimane, si parte con la nomina del Presidente del Parlamento Europeo

antonio tajani

Il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi – riferisce una nota di FI -, ha definito con i vertici del Movimento il percorso di rinnovamento annunciato nelle scorse settimane, con la nomina del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani a vicepresidente di Forza Italia.

I nuovi dipartimenti – si legge ancora nella nota – “saranno guidati da parlamentari con particolare esperienza tecnica e politica nel settore di competenza (Affari costituzionali, Giustizia, Affari Esteri, Difesa, Politica economica, Bilancio/Finanze, Istruzione, Cultura, Sport, Ambiente, Lavori pubblici, Attivita’ produttive, Lavoro, Trasporti e telecomunicazioni, Affari sociali, Agricoltura, Politiche Ue, Mezzogiorno, Pari opportunità, Professioni, Italiani all’estero, Diritti degli animali e Tutela dei consumatori)”.

“La responsabilita’ del settore Dipartimenti del Movimento viene affidata – continua la nota – ad Adriano Galliani. L’attività dei Dipartimenti sarà integrata dalla Consulta del Presidente alla quale sono state chiamate a partecipare eccellenze del mondo imprenditoriale, del lavoro e della cultura italiana. La composizione della Consulta verrà comunicata quanto prima. Nei prossimi giorni verranno presentate tutte le altre innovazioni del Movimento, compresa la riorganizzazione sul territorio a livello regionale operata dal Responsabile della Conferenza dei Coordinatori On. Sestino Giacomoni e con le Assemblee provinciali e comunali degli iscritti per l’elezione dei Coordinatori locali”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore