Vaccinazione: potrebbe bastare l’autocertificazione

Non c'è ancora l'ufficialità ma si fa concreta l'ipotesi di uno slittamento di un anno per la consegna dei documenti necessari. Nel frattempo il Governo varerà una nuova legge

Vaccinazioni

Non c’è ancora il documento ufficiale ma le anticipazioni dell’atto a doppia firma dei Ministri della Scuola, Bussetti, e della Salute, Grillo, parlano dello slittamento di un anno degli obblighi per la presentazione dei documenti comprovanti l’avvenuta vaccinazione secondo quanto richiesto dalla legge del 2017.

I due ministri, infatti, si sarebbero accordati per una proroga degli adempimenti che erano obbligatori entro il 10 luglio prossimo. Quindi, per i genitori con figli tra 0 e 16 anni che frequentano le comunità scolastiche, basterà l’autocertificazione anche per il prossimo anno scolastico, rimanendo in vigore l’obbligo di sottoporre il figlio ai 10 vaccini.

Nei giorni scorso il ministro della Salute Giulia Grillo aveva annunciato alla Camera iniziative più idonee da applicare per l’attuazione della normativa. L’esponente del Governo aveva anche parlato della volontà di arrivare a una significativa semplificazione dell’onere documentale a carico dei genitori; non una misura temporanea ma  «un insieme di accorgimenti che rendano, progressivamente, sempre più pacifico e meno conflittuale il rapporto tra cittadino e istituzioni sanitarie e scolastiche». Nei giorni precedenti, il Ministro si era anche espressa sulla necessità di fare le valutazioni in base ad elementi scientifici contraddicendo quanto aveva affermato il vicepremier Salvini. 

Decade, quindi, il termine perentorio del 10 luglio entro cui portare alle segreterie scolastiche la documentazione acquisita dall’ente vaccinale ma controlli a campione verranno effettuati per verificare la bontà di quanto sostenuto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore