Vedano guarda avanti ed entra nell’Anagrafe nazionale unica

E' il quarto Comune in provincia di Varese ad aderire alla Anpr. I cittadini potranno richiedere certificati e documenti in qualunque comune d'Italia

Avarie

Il Comune di Vedano Olona – quarto in provincia di Varese – dal 5 luglio è entrato nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr), un’unica banca dati centrale che rappresenta un importante passo avanti nel processo di innovazione e digitalizzazione della Pubblica amministrazione.

«Dopo la carta di identità elettronica, raggiungiamo questo ulteriore traguardo, un vero cambio epocale – spiega il team di Vedano Viva, che guida il Comune dal 2014 – Il progetto prevede il graduale accorpamento di tutte le anagrafi comunali del Paese in un’unica anagrafe nazionale, consultabile e aggiornata in tempo reale da ogni Comune. Grazie alla possibilità immediata di accesso ad una fonte unica e certa per i dati anagrafici da parte di tutte le pubbliche amministrazioni, le procedure verranno snellite ed uniformate a livello nazionale, garantendo numerosi vantaggi nell’erogazione dei servizi».

Una svolta non solo per gli uffici comunali; diversi, infatti, i vantaggi per i cittadini.

Ci sarà la possibilità immediata di accesso ai dati anagrafici da parte di tutte le Pubbliche amministrazioni centrali e locali, e anche dei gestori di pubblico servizio: in questo modo si evita il tempo impiegato per le richieste e le conseguenti risposte fornite dagli operatori comunali e l’ente interessato può utilizzare subito il dato anagrafico di cui ha necessità;

Il cittadino potrà richiedere i certificati anagrafici in qualsiasi Comune, non solo in quello di residenza (come accade ora). Sempre con questo principio, anche la Carta di identità elettronica potrà essere richiesta in qualsiasi Comune, perché potranno essere utilizzati i dati anagrafici contenuti nella base dati Anpr per richiederne l’emissione (evitando così l’attuale richiesta di nulla osta al Comune di residenza).

Il cambio di residenza tra Comuni potrà essere fatto con il nuovo concetto di “mutazione anagrafica”, cioè cambio di indirizzo: con la conseguenza che non ci saranno più gli scambi di documenti previsti dalla procedura attuale tra il Comune di nuova residenza e il Comune di provenienza, con risparmio di tempo impiegato dagli operatori.

Infine la banca dati unica può rappresentare il punto di partenza per offrire a cittadini ed intermediari alcuni servizi online, ad esempio il rilascio dei certificati online.

«Grazie all’attento lavoro portato avanti negli ultimi anni dall’ufficio dei Servizi demografici, la fase di subentro appena completata ha dato riscontri più che positivi – commenta l’Amministrazione vedanese – Il processo di bonifica delle anomalie nei dati rispetto a quanto richiesto per l’allineamento del profilo voluto da Anpr è stato guidato e supportato dalla software house Kibernetes s.r.l. che da anni cura puntualmente la gestione informatica dei dati con prodotti sempre in linea con le richieste ministeriali».

di
Pubblicato il 12 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore