Violenze a abusi sessuali dagli 8 ai 13 anni, condannato patrigno

Si è chiuso con una condanna a più di 7 anni il primo grado del processo nei confronti di un ecuadoriano che, secondo il Tribunale di Busto Arsizio, ha violentato e abusato della figlia della compagna

processo faraci tribunale busto arsizio

È stato condannato a 7 anni e 2 mesi per aver violentato e molestato ripetutamente la figlia della compagna da quando aveva solo 8 anni fino a quando ne ha compiuti 13 in interminabili pomeriggi in cui era costretta a rimanere sola con lui.

Giovanni Olivo Gomez, cittadino ecuadoriano, è stato ritenuto colpevole dal collegio giudicante presieduto dalla presidente della sezione penale del Tribunale di Busto Arsizio Renata Peragallo, per il reato di violenza sessuale su minore, così come riqualificato dal pubblico ministero Nadia Alessandra Calcaterra che ha tenuto la requisitoria chiedendo, infine, 9 anni di condanna.

L’uomo avrebbe approfittato di ogni momento disponibile, quando la compagna era via per lavoro, per mettere in atto sulla piccola la sua perversione passando dai palpeggiamenti fino al tentativo di penetrazione nei confronti della vittima impotente di fronte alle sue azioni.

La bambina ha capito le violenze a cui è stata sottoposta quando, con la sua classe, ha affrontato delle lezioni di educazione sessuale. A quel punto ha iniziato a confidarsi con le persone più vicine e con la madre che, fino a quel momento, non aveva capito cosa stesse succedendo alla piccola.

Il suo avvocato ha provato a ridimensionare i fatti fino al punto di descrivere la giovanissima vittima, che oggi è maggiorenne, come desiderosa di attenzioni su di sè e quindi di aver trovato un modo di essere protagonista attraverso il racconto di molestie e violenze che non erano altro che gesti di affetto.

Il collegio, dopo un paio d’ore di camera di consiglio, ha deciso di credere alla ragazza e al suo racconto. Soddisfazione da parte dell’avvocato di parte civile Livio Grandis: “Tutto portava a credere alla giovane e ai dettagliati e lucidi racconti che ha fatto”.

 

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore