Damiani: «Il mio impegno per il centro prelievi»

Il consigliere comunale di Forza Italia, in un comunicato stampa, spiega il suo lavoro per risolvere la questione

consultorio malnate

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Marco Damiani, consigliere comunale di Forza Italia, riguardo la questione centro prelievi

Mi impegno affinché il servizio del centro prelievi resti in città. Ce lo chiedono i Malnatesi.

Mi interesse la sostanza, quindi raggiungere l’obiettivo. Ho contattato l’azienda che ha vinto l’appalto e che da ottobre gestirà il servizio, per chiedere la loro disponibilità a mantenerlo a Malnate. Mi hanno chiarito che da parte loro non ci sono preclusioni e che lavoreranno in qualunque sede che l’Asst metterà a loro disposizione.

Pertanto, il problema è trovare un locale sul nostro territorio adeguato ad ospitare gli ambulatori.

La palazzina in Piazza Libertà secondo me potrebbe essere una buona soluzione, motivo per cui propongo che il Comune proceda d’urgenza al suo ammodernamento, in particolare agevolando l’accesso per i disabili con un ascensore o quant’altro.

Intervenendo su questo stabile, che oltre ad esser in centro è anche vicino a dei parcheggi, si ha la possibilità di raggruppare il centro prelievi agli altri servizi sanitari già presenti rilanciandone l’attività generale. Infatti lì è presente il Consultorio familiare che recentemente è stato a rischio chiusura, al momento evitata anche grazie all’acquisto di un ecografo da parte della Fondazione comunitaria di Malnate.

La scorsa estate (più o meno) l’Asst aveva già proposto tale soluzione alla Giunta comunale, ma nessun accordo era stato raggiunto.

Ora non c’è più tempo e gli interessi in gioco sono davvero tanti e importanti. M’impegno affinché ora si concretizzi tale proposta che in futuro potrà anche esser affiancata al rilancio della farmacia comunale le cui prospettive non sono rosee.

In attesa degli eventuali lavori o in loro alternativa, come anticipato dal D.G. dell’Asst Bravi, auspico che si possa concretizzare una collaborazione tra SOS Malnate e la società che dal prossimo ottobre gestirà il servizio affinché sia garantita la continuità del servizio.

Il gestore mi ha ribadito la sua disponibilità a valutar l’assunzione del personale che finora ha lavorato con SOS Malnate, cosicché, oltre al centro prelievi, siano salvati anche dei posti di lavoro.

Ripropongo queste soluzioni concrete e positive che un po’ possano accontentare tutti per salvare questo servizio essenziale che riguarda maggiormente le categorie più deboli o svantaggiate: malati, anziani e mamme in dolce attesa.

Chiedo la collaborazione di tutti. L’interesse dei nostri concittadini dev’essere l’obiettivo e se si gioca di squadra vinciamo tutti.

Concludo ringraziando SOS Malnate per il costante impegno e per gli ottimi risultati raggiunti in questi tanti anni di lavoro sul territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore