La navetta che va in montagna fa il pieno di viaggiatori

Tra giovedì e sabato sono oltre 2mila le persone che hanno raggiunto la Festa della Montagna con i pullman. Soddisfatti gli Alpini

navetta pullman autolinee varesine festa della montagna alpini 2018

La Festa della Montagna, organizzata dagli Alpini all’ombra del Grande Albergo, è ormai da tanti anni uno degli eventi per antonomasia dell’estate varesina. Un appuntamento che permette in un colpo solo di godere il clima e il panorama di una delle località simbolo della città (il Campo dei Fiori), di trascorrere qualche ora in compagnia e di fruire della cucina sempre generosa delle “Penne Nere”.

Inutile ricordare però, che l’accesso alla zona della festa non è dei più agevoli, motivo per cui quest’anno è stata fatta la scelta di chiudere (da metà pomeriggio) la strada alle automobili e di incentivare il trasporto attraverso i pullman navetta. Un sistema (QUI le principali informazioni) che, a giudicare dalle indicazioni arrivate dopo i primi giorni, sta piacendo ai varesini e a chi arriva da fuori città oltre che agli organizzatori.

Secondo i dati – non ancora ufficiali – raccolti da VareseNews, sono oltre duemila le persone che da giovedì sera a sabato hanno pagato il biglietto (i bambini viaggiano gratis e sono esclusi dal conto) per i pullman delle Autolinee Varesine che fanno la spola partendo dal palasport di Masnago (per il primo tratto) e poi dal bivio tra Sacro Monte e Campo dei Fiori.

navetta pullman autolinee varesine festa della montagna alpini 2018

Numeri (a chi è salito in pullman vanno aggiunte centinaia di persone in moto, bici, a piedi, con le auto che trasportano disabili…) che rendono decisamente soddisfatti gli organizzatori: «L’utilizzo delle navette in questa maniera è nuovo anche per noi, e per quanto ci riguarda siamo decisamente soddisfatti» racconta Antonio Verdelli, capogruppo del Gruppo Alpini di Varese. «La busta paga dell’alpino è la soddisfazione della gente che partecipa alle iniziative – prosegue Verdelli – e devo dire che in questi giorni sono in tanti a ringraziarci e a incoraggiarci anche sull’uso dei pullman per raggiungere la festa. Certamente, qualche piccolo disagio c’è stato, ma appena ce ne siamo accorti abbiamo provato a dare spiegazioni e siamo corsi ai ripari. E poi questa è tutta esperienza anche per le prossime edizioni: l’amministrazione e le Autolinee ci hanno affiancato per questa iniziativa e credo che fino a ora c’è da essere contenti».

La Festa ha portato con sé anche una serie di eventi collaterali: dalla cronoscalata al motoraduno e via dicendo, confermandosi un momento di aggregazione centrale nella vita cittadina. In attesa della giornata clou, quella del Ferragosto, quando le navette saranno di nuovo prese d’assalto dalla gente. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore