Festa contadina
personaggi, eventi, luoghi di Tradate
domenica 25 settembre 2016

Arriva la Festa contadina a Tradate

Una “festa contadina” per riscoprire le tradizioni della città, per divertirsi e per fare cultura. La settimana di iniziative nelle scuole è già cominciata, ma il tutto culminerà nella giornata di domenica 25 settembre, quando Villa Inzoli e il centro cittadino ospiteranno una serie di iniziative di ogni tipo, tutte dedicate alla vocazione contadina che aveva la città di Tradate. Rievocazione storica degli antichi mestieri, laboratori, esibizioni, mercatino e street food e molto altro ancora.

«È la giornata finale di un percorso iniziato da tempo per la festa della cultura contadina legata al recupero delle tradizioni di Tradate – ha spiegato il sindaco Laura Cavalotti durante la presentazione della giornata -. Questa festa vuole portare, anche grazie ai laboratori con 400 bambini effettuati nelle scuole, la valorizzazione del mondo agricolo e della natura. Altro valore di questa iniziativa è il riuso: come far vedere e capire ai ragazzi come si possono recuperare materiali e dare loro nuova vita e significato. Particolare attenzione anche al mondo enogastronomico. L’amministrazione ha un progetto che porta avanti da anni per la valorizzazione della natura e dei suoi prodotti. È questa festa contadina va in questa direzione, sia per il significato sia per gli eventi e laboratori proposti».

«Lo spazio predominante della festa sarà a Villa Inzoli – ha aggiunto il responsabile dell’ufficio cultura, Giorgio Colombo -, ma le iniziative si snoderanno per le vie del centro con trattori storici davanti al comune, bancarelle e street food a base di polenta. Tanti i laboratori in programma a villa Inzoli, ma anche le iniziative come l’esibizione dei falconieri o la rievocazione storica degli antichi mestieri».

Andreina Zatta, della società Kingstorm che ha contribuito all’organizzazione dell’evento e responsabile della sezione laboratori coi bambini, ha spiegato che «Abbiamo puntato molto sull’aspetto didattico e ricreativo. Parlare di agricoltura vuol dire parlare di risorse del territorio. Abbiamo fatto riferimento ai valori della tradizione contadina per portare le nuove generazioni ad avere una visione diversa sui prodotti che trovano al supermercato».

La festa vede la collaborazione e il sostegno di diverse realtà, come la Pro Loco di Abbiate e Tradate, l’agriturismo Belsit, l’Agriturismo Il Castagno, il Centro Ippico Seprio, e molti altri ancora. Tutto il programma è disponibile anche sul sito, mentre esiste una pagina Facebook del progetto.

PROGRAMMA FESTA DELLA CULTURA CONTADINA

Vie del centro cittadino

Ore 9.30/19.00:

  • Mercatino enogastronomico e…
  • Esposizione di trattori ed automobili d’epoca in corso Bernacchi
  • Street food Polenta e…

Parco di Villa Inzoli

Ore 9.30/19.00:

  • Piccola Fattoria didattica con dimostrazione di tosatura delle pecore a cura di “Agriturismo Belsit”.
  • Incontra la mucca Camilla – prova di mungitura per tutti  i bambini (mucca similvera). A cura di “Vivi la Fattoria”.
  • Percorso Tematico: Dai Cereali alle Farine (con prova pratica di sgranatura e molitura) inoltre allestimento con prodotti, manufatti e attrezzi del contesto agricolo territoriale. A Cura di Vivi la Fattoria.
  • Esposizione ed incontro con i rapaci a cura di “I Falconieri delle Orobie”.
  • Piume e squame – Conosci gli animali “non convenzionali” a  cura di Wild Therapy – Tradate.

Ore 10.00 – 12.30 / 14.00 – 19.00

  • Rievocazione Storica: Antichi mestieri della campagne e della montagna a cura dell’Associazione “MCCCL A.D. Exercitus Draconis”
  • Gli attrezzi dell’Apicoltore. A cura di “Agriturismo il Castagno”.
  • Area Giochi, Colori e Disegni con i personaggi di “Vivi la Fattoria” (disegno guidato  sugli  Animali  dell’ Aia, del prato e  del Bosco).

Ore 10.00 – 12.00 / 14.30 – 18.00

  • Battesimo della sella con i pony a cura di “Centro Ippico Seprio”

Ore 16.00:

  • Spettacolo di Falconeria a cura di “I Falconieri delle Orobie”

Ore 14.00-19.00:

  • I giochi dell’aia. Gare di: cerchietti da tirare alla base, barattoli incolonnati da abbattere con palle di pezza, ferri da cavallo da tirare al perno, tiro con la boccia all’uovo di legno, camminare in coppia con assicelle, percorso con tre mattoni gara a coppia, gioco al tiro all’uovo.
  • Spettacolo itinerante di canti e danze tradizionali con narrazione di aneddoti divertenti a cura di “I Scusaritt”

LABORATORI

Ore 10.30 e ore 15.00 Laboratorio di Coniglicoltura a cura di Tiziano Mussi.

Ore 10.00 – 12.00 – Laboratorio di cucina per i più piccoli: le nostre nonne cucinavano così! A cura di “I Scusaritt”.

LABORATORI DIDATTICI

Ore 10.00 / 11.30 / 14.00 / 15.30

  • I colori della natura - laboratorio di pittura con ciò che offre l’ambiente come si faceva una volta.
  • Piccolo hotel per insetti – Laboratorio di costruzione di una “casa” per gli insetti “amici” dell’agricoltura da installare nel proprio giardino o balcone. Si potranno realizzareinoltre ghirlande con farfalle ad origami ed api in cartapesta.
  • Il riccio riciclone – La costruzione di un “giocattolo fai da te” con materiali di riciclo, che consente di illustrare il processo della germinazione ai più piccoli i quali potranno vedere di giorno in giorno crescere le piccole piantine di crescione che andranno appunto a formare “gli aculei” del loro riccio.

Ore 17.00

  • Ronzini al galoppo e… la corsa dei tori – Utilizzando vecchi calzini, pigne, legnetti, foglie, paglia, carta, cartone e materiali di scarto si costruiranno alcuni giochi di una volta come i cavalli di pezza da cavalcare e… tori da domare.

N.B. Laboratori didattici GRATUITI a partire dai 4 anni di età (per i più piccoli è consigliata la presenza di un genitore).

Informazioni