Tornano ad Angera gli ASUMA
venerdì 09 settembre 2016

Tornano ad Angera gli ASUMA

Gli Asuma Brazilian Quartet ribissano alla Vecchia Capronno di Angera il concerto dello scorso giugno.
Arrivano dal Piemonte e, a distanza di 10 anni dal debutto, l’incipit della rivisitazione della musica popolare verde oro sembra aver dato loro ragione, con una chiara dimostrazione di quanto e come sia possibile narrare in musica una pura manifestazione di amore nei riguardi di una delle eloquenze più complesse ed articolate che fa ovviamente rendere il progetto più attraente.
Freschi e dal forte impatto espressivo gli Asuma rappresentano, così, una delle conferme del jazz italiano contemporaneo, contaminato, teso e vibrante, il cui scambio di culture, tra Europa e Brasile, ha inevitabilmente ampliato le possibilità di linguaggio creando un intenso confronto dialettico tra i due continenti ed un marcato concetto di libertà intellettuale, in sintonia perfetta tra le logiche della scrittura, la cui matrice deve per forza condurre l’ascoltare alla seduzione della bossa e del samba, e l’estro dell’improvvisazione, equilibrio esemplare governato da un robusto temperamento e da un interplay trascinante e distinguibile dalle migliaia forme di brasiliano finora proposte.
Questa la sintesi di ciò che Enzo Antonicelli alla voce, Fabio Gorlier al pianoforte, Alessandro Fassi al basso e Massimiliano Simini alla batteria saranno lieti di presentare Venerdì 9 settembre, alle ore 21 circa, all’Osteria Vecchia Capronno di Angera, Frazione Capronno, in Piazza Matteotti 7.
Francesco Lucchetta.

Informazioni