Ricerca

» Invia una lettera

1995

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

16 novembre 2012

Egr. direttore, 

la Banca d’Italia ha annunciato che il debito pubblico al 30 settembre ha superato i 1.995 miliardi di Euri. Visto che cresce al ritmo medio di 13 miliardi al mese dovremmo aver ormai superato abbondantemente la mitica quota 2.000, 34.000 € a cranio, Onorevoli e lattanti compresi. 

Dopo un annetto di cura “lacrime e sangue” credo che si possa provare a guardare ai risultati. 

È inutile sprecare parole sul disastro economico e sociale provocato. La definizione “macelleria sociale” è adeguata e la condivido. 

La cosa positiva, secondo il nostro (purtroppo) Governo è che abbiamo i conti in ordine. Questo proprio non lo capisco: come si fa ad avere i conti in ordine quando si continua a perdere soldi come prima? 

Che si riferiscano al fatto che ora le cifre delle perdite sono ben incolonnate, scritte in rosso ed con una bella grafia? 

Con i miei migliori saluti

Alberto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.