Ricerca

» Invia una lettera

4 novembre, qual è il senso di questa festa?

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle
Loading...

3 novembre 2012

Caro Direttore,
non faccio parte di quelle persone che pensano di portare la Pace usando le armi, e mi irrita
sentire il termine "Missione di Pace". Ogni guerra, allora, si potrebbe definire "missione di
pace", nel senso che le due parti, esauste dal conflitto, prima o poi lasciano il posto alla
pace. Non giochiamo con le parole: il fucile spara ed uccide, e l’esercito serve per fare la
guerra, non la pace. Si avvicina il 4 novembre, la giornata in cui si festeggia la Festa delle
Forze Armate, e mi sembra doveroso riflettere sul senso di questa festa.

Festa, cos’è? Quando l’uomo vuole festeggiare, raduna vicino a sè tutto quello che lo fa stare
bene, ciò che è piacevole, e lo condivide con altri. Si è mai fatta la Festa dell’Immondizia?
Si è mai fatta la Festa del Mal di Denti o la Festa della Fogna? Evidentemente no, non si
festeggiano le cose sgradevoli.

Quando la diplomazia e la politica falliscono non c’è più spazio per le parole, si usa la forza
militare. E, quando la forza armata interviene, là vi è morte e dolore, cadaveri che
marciscono, puzza, fame, freddo. Un campionario di tutto ciò che l’uomo detesta e rifugge.

Come si può pensare che le "forze armate", per quanto necessarie, possano in qualche modo
essere oggetto di festeggiamento?
Cordiali saluti.

Silvano Madasi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.